AIDM e Soroptimist insieme contro la violenza

In Attualità On
- Updated

Dopo aver festeggiato la giornata dedicata alla figura femminile, celebrata l’8 marzo in tutto il mondo, l’Associazione Italiana Donne Medico (Aidm) e il Soroptimist club di Lamezia Terme, insieme, hanno voluto ricordare a tutte le persone che in questo momento vivono, a causa della violenza, in solitudine una condizione di grave disagio fisico e psicologico, che esiste nel Pronto soccorso dell’ospedale civile “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme il “Percorso Rosa Bianca”.
AIDM e SoroptimistQuesto percorso, attivato istituzionalmente dal febbraio 2016, garantisce a tutte le persone che vi si rivolgono, perchè hanno subito violenza, la possibilità di essere accolte, ascoltate, curate e supportate, in assoluta privacy e nel rispetto delle scelte compiute.
Il Pronto soccorso di Lamezia Terme è stato il primo della Calabria ad aver attivato il Percorso Rosa Bianca che si avvale di una vera e propria task-force istituzionale pronta a prendere in carico la vittima di violenza.
La task-force vede in stretta connessione e sinergia l’Ospedale, le Forze dell’ordine, il Centro Antiviolenza Demetra del Comune di Lamezia Terme e  tutte le associazioni territoriali antiviolenza presenti in città e nel comprensorio.
In particolare, l’Associazione italiana donne medico si è AIDM e Soroptimistoccupata e si occupa tuttora, in collaborazione con l’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro, della formazione degli operatoti ospedalieri ed extraospedalieri che, a vario titolo, sono impegnati nel contrasto alla violenza di genere.
Le presidenti, dott.ssa Renata Tropea della sezione lametina dell’Aidm e la dott.ssa Lucia Greco del Soroptimist club di Lamezia Terme intendono proseguire il percorso di collaborazione che, avviato da tempo, porterà a alla realizzazione di iniziative tese a contrastare il fenomeno della violenza.
Il Codice Rosa nasce come progetto pilota nel 2010 nell’Azienda Sanitaria 9 di Grosseto su iniziativa della dott.ssa Vittoria Doretti, e del dott. Giuseppe Coniglio, Sostituto Procuratore della Repubblica di Grosseto, che promuovono la sottoscrizione di un protocollo d’intesa finalizzato alla creazione di una task-force interistituzionale per la prevenzione e il contrasto della violenza nei confronti delle fasce deboli.
L’11 novembre 2015, alla Prefettura di Catanzaro, Associazioni, Enti e Istituzioni si sono ritrovate per sottoscrivere il Protocollo d’intesa per la prevenzione ed il contrasto della violenza, con l’attivazione del Percorso Rosa Bianca in Provincia di Catanzaro.
E il pronto soccorso dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme è stato il primo in Calabria ad attivare questo importante servizio per la cittadinanza.

Articoli Correlati

Lamezia in Vespa prima classificata al Raid dell’Etna di Catania

Lamezia in Vespa prima classificata al Raid dell’Etna di Catania

Nella seconda prova del campionato di Regolarità Calabro-Siculo del 20 maggio a Catania nuova affermazione dei vespisti lametini. (altro…)

Read More...

‘Ndrangheta, confiscata lavanderia dalla Dia: presunti legami con cosca Muto

Colpo alla 'ndrangheta: la lavanderia è ritenuta nella disponibilità di Antonio Mandaliti, già agli arresti nell'operazione Frontiera (altro…)

Read More...
Il liceo Galilei partecipa all'iniziativa per la pace in Siria

Legalità e cittadinanza: verso la conclusione del progetto realizzato al “Galilei”

Si conclude mercoledì il progetto "Educazione alla legalità e alla cittadinanza" (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu