Eventi&Cultura

A.M.A. Calabria, al via le audizioni del 24° concorso nazionale bandistico

Si inizia questo pomeriggio dalle 18:00 con una prova aperta per poi proseguire domani 26 marzo con le audizioni del concorso.

Fine settimana all’insegna della musica nella città della piana con le audizioni del 24° Concorso Nazionale Bandistico A.M.A. Calabria con anteprima sabato pomeriggio 25 marzo con una prova aperta dalle 18,00 alle 20,00 dell’Orchestra Giovanile di Laureana di Borrello guidata eccezionalmente per l’occasione dal Maestro Antoine Langagne Presidente della giuria del concorso.

Seguiranno per l’intera giornata di domenica 26 marzo nella suggestiva cornice del Teatro Grandinetti Comunale di Lamezia Terme a partire dalle ore 9,30 le audizioni del concorso. La manifestazione, organizzata da AMA Calabria in collaborazione con l’Associazione Culturale Paolo Ragone, soggetto fondatore e promotore dell’Orchestra Giovanile di Laureana di Borrello (RC) e del Concorso Nazionale Musicale per Complessi Bandistici ed Orchestre di Fiati Suoni in Aspromonte, è sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali Direzione Generale dello Spettacolo, dal Comune di Lamezia Terme, dal CIDIM Comitato Nazionale Italiano Musica e dalla SIAE attraverso i fondi del progetto SILLUMINA.

Il Concorso, divenuto ormai un punto di riferimento per il mondo bandistico soprattutto meridionale, si pone l’obiettivo di promuovere la cultura bandistica sul territorio calabrese dove grazie all’impegno di giovani maestri il settore sta dimostrando una significativa dinamicità che ha attirato anche l’attenzione di un gigante della musica come Riccardo Muti. Tanto ancora si deve fare per poter liberare questo mondo da vecchie incrostazioni e limitanti lacciuoli legati a una mentalità spesso non al passo con i tempi ma l’impegno di tutti gli organizzatori coordinati da A.M.A. Calabria continua nonostante le difficoltà e i problemi e sta producendo, anno dopo anno, importanti risultati.

L’edizione di quest’anno ha registrato un ulteriore incremento rispetto ai già significativi risultati dell’edizione 2016 con l’iscrizione di 17 complessi bandistici e una presenza di oltre 1000 giovani musicisti. Il concorso, riservato a complessi bandistici e/o orchestre di fiati, senza limiti nel numero di musicisti che li compongono né d’età, è articolato nelle seguenti categorie:
 Categorie B, Giovanile Junior, Giovanile Senior e libera. I complessi bandistici dovranno eseguire un programma della durata complessiva massima di 30 minuti comprendente un brano d’obbligo distinto per ciascuna categoria, (Categoria B: Antonio Rossi, Kepler 452b, Categoria Giovanile sezione senior: Eliot Del Borgo, Scenese of Russia, Categoria Giovanile sezione junior:  Dario Tosolini, Sinfonietta, Edizioni Musicali Scomegna) superati i quali la Giuria ha la facoltà d’interrompere l’esecuzione.

La Giuria, sarà presieduta dal Maestro Antoine Langagne, Lieutenant-Colonel Directeur de la Musique de la Garde Républicaine, (Presidente), dal direttore e compositore Giovanni Bruni, dal direttore e docente di Direzione d’Orchestra di Fiati presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano Sandro Satanassi e dal Direttore del Conservatorio di Vibo Valentia Francescantonio Pollice in rappresentanza dell’associazione. Per informazioni sul calendario delle audizioni e su ogni altro aspetto relativo al concorso si invita a consultare il sito www.amacalabria.org

Al termine delle audizioni saranno proclamati i vincitori.  Da sottolineare la collaborazione con la nota ditta francese Buffet & Crampon che offrirà ai vincitori strumenti musicali che uniti ai premi di cultura portano ad un valore complessivo di oltre 5.000 euro.

[Nella foto un momento del Concorso Nazionale Bandistico dell’anno scorso]

Pubblicità

Pubblicità