Calabria

Amianto nei rifiuti: Arpacal disponibile per un sopralluogo

Dopo la denuncia di Italia Nostra, Arpacal prevede un sopralluogo dei materiali contenenti presumibilmente amianto a San Nicola Arcella (CS).

Il Centro Geologia e Amianto dell’Arpacal, diretto dalla dr.ssa Teresa Oranges, ha dato la propria disponibilità a svolgere un sopralluogo, con relativo campionamento e caratterizzazione dei materiali contenenti presumibilmente amianto, nelle località di San Nicola Arcella (CS) denominate Faro di Punta Dino, Bivio San Nicola Nord, Curve San Nicola Praia a Mare, Pilone ponte canale Saracena.

In tali località, infatti, la Sezione Italia Nostra – Alto Tirreno Cosentino, nei giorni scorsi aveva denunciato la presenza di rifiuti presumibilmente contenenti amianto.

Il Centro Geologia e Amianto dell’Arpacal opera con attività che attengono al campo della geologia e delle applicazioni analitiche speciali. Le azioni sono incentrate su problematiche di ordine geologico-ambientali, e in particolar modo sugli aspetti idrogeologici, mineralogici, petrografici, morfologici, stratigrafici e sismici che caratterizzano il territorio regionale, nonché, su tutte le attività istituzionali di verifica e controllo nell’ambito delle bonifiche di siti contaminati da materiali contenenti amianto.

Non appena il Centro avrà ricevuto la richiesta dal Comune di San Nicola Arcella, soggetto istituzionale competente a chiedere l’intervento, così come le Forze dell’Ordine e l’Asp Cosentina, i tecnici Arpacal si attiveranno sul territorio.

ITALIA NOSTRA ONLUS

Pubblicità

Pubblicità