Attualità Litweb

Appunti Litweb dal Tropea Festival

05 Ottobre – Ore 15.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala B – Tropea Festival. Un  viaggio dalle 15 alle 17 con Lionella Morano.In un pomeriggio affollato di idee. Ho intitolato così questo incontro con  proposte diverse.
Litweb Tropea FestivalNella curiosità che sempre ci sospinge credo che l’unico legame fra tutti noi sia il viaggio, nello spazio geografico, come quello di Fabio Truzzolillo in Marocco, quello interiore e geografico con Matilde di Daniela Rabia, il viaggio nel mistero di Maria Concetta Preta con l’Ombra di Diana,  il viaggio nel racconto di Mattia Milea con Dalla Calabria alle Langhe o il viaggio nel passato storico di Giusy Starapoli Calafati con La terra del ritorno, e infine il viaggio nella lotta per i diritti delle donne di Anna Pascuzzo con Pari, dispari e donne

Volendo anche il mio è un viaggio con pezzi sugli artisti che mi hanno trasportato nell’immaginario ricco e fantasioso dell’arte.

Viaggiamo dunque nello spazio e nel tempo, viaggiamo con la mente e con il corpo, viaggiamo facendo l’autostop, oppure scegliendo la nostra automobile, nel mio caso la mia  panda viola…

Sì, Viaggiare… Sì viaggiare

evitando le buche più dure,

senza per questo cadere nelle tue paure

gentilmente senza fumo con amore

dolcemente viaggiare

rallentare per poi accelerare

con un ritmo fluente di vita nel cuore

gentilmente senza strappi al motore.

E tornare a viaggiare

e di notte con i fari illuminare

chiaramente la strada per saper dove andare .

Con coraggio gentilmente, gentilmente

dolcemente viaggiare.

In questa occasione è stato proclamato il vincitore del concorso Quel libro nel cassetto bandito dalla Fondazione Nicola Liotti di Monterosso Calabro
Angelo Calvisi Adieu Mon Coeur 
Un libro che canterà con noi il viaggio possibile del cuore.

A Palazzo Gagliardi per presentare Lit Art con Litweb e per moderare l’incontro fra tante esperienze narrative. In effetti  non ho moderato e nemmeno ho presentato il libro! Presentai invece il regno e la sua casa, da una foto di Ale Vinci, dissi, in alto, fra cielo e terra, con tanto verde. Morano Lionella è rimasta in piedi per ben due ore a moderare ed io per tutte le due ore mi sono domandata quale fosse il baricentro che riuscisse a farla stare in piedi. Io mi sarei accasciata a terra dopo cinque minuti. Infatti appena si è seduta mi sono tranquillizzata. Evviva. Ci siamo divertite tutte e conservo foto di Dario Marsic per ricordo.

Maria Concetta Preta (L’ombra di Diana), Giusy Staropoli Calafati (La terra del ritorno), Mattia Milea (Dalla Calabria alle Langhe). Daniela Rabia (Matilde), Anna Pascuzzo (Pari, dispari e donne) e Fabio Truzzolillo, autore di “In Marocco” dialogano con Ippolita Luzzo (Dalla Pop Art alla Post Art) e Stefania Mangiardi, responsabile del blog La ragazza che annusava i libri.

Ippolita Luzzo

Pubblicità

Pubblicità