Salute&Benessere

Asp Cz: costituito gruppo operativo interdipartimentale aziendale per la donazione degli organi

Considerato l’alto valore sociale della donazione degli organi, l’Asp di Catanzaro ha provveduto a costituire il Gruppo operativo interdipartimentale aziendale per la donazione degli organi e dei tessuti a scopo di trapianto, che si è insediato a Lamezia Terme, al fine di porre in essere delle azioni finalizzate all’incremento dei donatori.

gruppo operativo interdipartimentale aziendale per la donazione degli organi

“La donazione degli organi – dichiara il direttore generale dell’Asp, dott. Giuseppe Perri – è di fondamentale importanza, è l’unica speranza di vita per moltissime persone. E’ un gesto solidale con cui ci si fa carico della salute altrui e si investe sul benessere dell’intera società”. “Per questo – prosegue – occorre che tutti abbiano la consapevolezza dell’importanza di un gesto che è anche di civiltà”.
Il trapianto di organi è una risorsa straordinaria della medicina moderna e rappresenta una efficace terapia per alcune gravi malattie che colpiscono gli organi e i tessuti del corpo umano e non sono curabili in altro modo. E’ il caso dei trapianti d’organo come il cuore, i fegato, i polmoni, l’intestino, il pancreas.
Anche il trapianto di tessuti e di cellule emopoietiche può essere un salvavita, ad esempio il trapianto di midollo osseo in gravissime malattie del sangue o quelle del tessuto cutaneo nei grandi ustionati.
Con il trapianto, inoltre, il malato è restituito ad una vita normale e attiva, come ad esempio nel trapianto di reni che libera dalla schiavitù della dialisi e di cornea che ridà la vista a chi l’aveva perduta.
Il prelievo di organi e tessuti a scopo di trapianto avviene solo dopo che sia stata accertata la morte di una persona per incidente o malattia, avvenuta nonostante l’intervento dei medici che fanno di tutto per salvare la vita. Il trapianto di organi e tessuti può essere effettuato anche da donatore vivente.
In Calabria, i dati forniti dal Centro Regionale Trapianti rilevano che, malgrado un ottimo livello di professionalità nell’ambito dei trapianti, permangono forti criticità per quanto riguarda la disponibilità degli organi utilizzabili per il trapianto.
Da qui l’iniziativa dell’Asp di costituire un apposito Gruppo operativo che risulta composto dalle seguenti figure professionali: Piercarlo Rizzi, direttore Medicina Legale di Catanzaro, coordinatore del Gruppo; Tancredi Perricelli, dirigente medico Anestesia e Rianimazione; Saverio Alfredo Ciciarello, dirigente medico Pronto soccorso; Caterina Ermio, dirigente medico servizio Neurologia; Vincenzo Italia, infermiere professionale Anestesia e Rianimazione, tutti del Presidio ospedaliero di Lamezia Terme; Anna Maria Bruni, responsabile Ufficio relazioni con il pubblico (URP) di Lamezia Terme; Antonio Montuoro, referente sanità penitenziaria in rappresentanza della Direzione generale.

Pubblicità

Pubblicità