Azione Identitaria: immediata rimozione della KPMG dopo lo scandalo Salus

In Politica On
Azione Identitaria: immediata rimozione della KPMG dopo lo scandalo Salus

Dopo la notizia apparsa ieri sullo scandalo che ha visto coinvolta la sanità reggina, Paola Turtoro, portavoce di Azione Identitaria Calabria, chiede l’immediata cessazione dell’accordo con la società Kpmg.

Comunicato Stampa

Relativamente all’operazione Salus, avviata dalla Procura di Reggio Calabria, la quale attraverso il lavoro investigativo della Guardia di Finanza ha scoperto che l’Asp della provincia reggina ha pagato due volte le fatture per le prestazioni sanitarie ad una nota clinica privata del posto, Villa Aurora, per un importo complessivo di quasi sei milioni di euro, è emerso, a chiusura delle indagini, anche il coinvolgimento del referente della Kpmg, società advisor incaricata dal governo nel 2009 di rendicontare il debito sanitario per il quale poi è scattato il commissariamento del settore in Calabria.

Un fatto, riteniamo questo, molto grave dal momento che soldi pubblici sono finiti nelle casse di privati con oculate operazioni di truffa e raggiro, il tutto sotto gli occhi di chi dal governo è stato chiamato a vigilare e rendere conto delle situazioni economiche relative al comparto sanitario calabrese, attraversato oggi dall’ennesimo scandalo.

Ricordo che la società Kpmg costa ai calabresi oltre quattro milioni di euro l’anno e non sappiamo a questo punto davvero per cosa, un lavoro che le viene affidato attraverso la struttura commissariale con proroga di anno in anno che lo stesso attuale commissario Scura ha rinnovato nonostante il bando per l’affidamento di questa attività a nuova società sia stato pubblicato già alla fine del 2016 ma che, a quanto pare, ad oggi non è stata perfezionata ed ultimata l’aggiudicazione.

Non è da oggi che noi di Azione Identitaria riteniamo non affidabile e credibile l’attività di questa multinazionale che dalla nostra regione drena lauti compensi gravanti tutti sulle spalle dei cittadini e, dal momento che il commissario Scura in Calabria sembra non aver avuto dubbi circa l’affidamento e la proroga a Kpmg, riteniamo anche lui responsabile morale di questa situazione di sperpero di denaro pubblico che va ad aumentare l’emergenza sanitaria regionale in un circolo vizioso raccapricciante fatto di corruzione, truffe e negligenze.

Chiediamo l’immediata rimozione della società Kpmg ritenendo il lavoro svolto dalla stessa fallimentare e deleterio per la Calabria, dal momento che al posto di rendicontare i debiti pregressi li ha aumentati favorendo situazioni come quella dell’Asp di Reggio Calabria, dove ci auguriamo la magistratura ora possa fare piena chiarezza, ma nell’attesa che ciò avvenga, è d’obbligo pretendere l’allontanamento della Kpmg dalla Calabria, il cui sistema di controllo e modo di agire sono stati ritenuti, da governo e struttura commissariale, intoccabili.

Paola Turtoro

Portavoce regionale

AZIONE IDENTITARIA CALABRIA

 

Articoli Correlati

Lamezia. Dopo il grande successo del Percorso 2, torna Impressioni Mobili

Lamezia. Dopo il grande successo del Percorso 2, torna Impressioni Mobili

Terzo appuntamento con il percorso naturalistico "Terme Caronte - Parco Mitoio". (altro…)

Read More...
Zungri. Arrestato pregiudicato, aveva con se marijuana

Zungri. Arrestato pregiudicato, aveva con se marijuana

Bloccato dopo inseguimento di oltre un chilometro in auto (altro…)

Read More...
Il 20 maggio presentazione Festival delle erranze e della filoxenia

Festival delle erranze e della filoxenia: verso un’estate all’insegna dello stupore e della riscoperta

Erranza e filoxenia: un Festival, sei comunità, una storia comune da riscoprire (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu