Sport

Basket, domenica scontro al vertice tra Basketball Lamezia e Vis Reggio

Si preannuncia una grande serata di basket, quella di domenica allo Sparti. Le parole del “totem” Gennaro Rubino.

Tutto in una notte, chi vince si isola in vetta e mette una seria ipoteca sul primo posto in griglia playoff. Gara dai molti volti. Lamezia arriva dalla sconfitta in casa del Val Gallico, la Vis da 11 vittorie consecutive. Sarà una gara spettacolare e per uomini forti e con tanta esperienza.

Abbiamo sentito il totem della squadra lametina, il classe ’76 Gennaro Rubino.

Il totem Gennaro Rubino

Domenica gara difficile. Un vero e proprio scontro al vertice per stabilire il primato nella griglia playoff. Come si sta preparando Lamezia alla gara?
“Sicuramente una gara difficile, sia perché affrontiamo una squadra con qualità ed esperienza, sia perché i reggini arrivano al PalaSparti forti di una striscia di undici vittorie consecutive che, come ben sappiamo, oltre a dare continuità di risultati, permette di acquisire ancora più fiducia e sicurezza nei propri mezzi, soprattutto nei meno giovani. A dire il vero, ci stiamo preparando come abbiam sempre fatto nelle precedenti 19 gare, cercando di arrivare, altresì, pronti per contrastare quelle che sono le caratteristiche fisico/tecniche dei miei cari amici ed ex compagni di squadra Tramontana, Rizzieri e Catanoso, nonché degli esperti Warwick, Lobasso, Costantino e via discorrendo. In questo speriamo potrà darci man forte il nuovo arrivo Riccardo Costa il quale, pian piano, si sta adeguando ai ritmi del nostro gioco.”

La Vis sembra una macchina da guerra 11 vittorie consecutive, che gara ti attendi?
“Come ti dicevo, i reggini, ben allenati dal duo Farina-D’Arrigo, sembrano aver ingranato la marcia giusta e dimostrato, altresì, di poter vincere anche le gare in cui non riescono ad esprimere il loro miglior gioco. Un esempio chiaro è la vittoria di domenica scorsa ai danni del Rende, gara in cui, nel giro di pochi secondi, Rizzieri e compagni son passati da uno svantaggio di tre lunghezze al 55-51 finale. Ciò non fa altro che certificare la qualità del roster reggino, nonché la giusta esperienza e freddezza dei reggini nei momenti decisivi del match. Sarà, dunque, una gara maschia, di certo diversa da quella della regular season in cui sfoderammo una prova di forza notevole. Dovremo, dunque, essere bravi a tenere alta l’intensità in difensa come pretende giustamente il coach Ortenzi e non aver mai fretta nel cercare la giusta soluzione offensiva.”

Quarant’anni e non sentirli, qual è il tuo segreto per trovare ogni anno gli stimoli giusti per continuare a bruciare la retina?
“Beh, proprio non sentirli non direi (ride n.d.r.), gli acciacchi si fanno sentire, specialmente dopo gare intense e maschie come quella persa col Val Gallico sabato scorso. Il segreto? ”Semplicemente” il conservare ancora una grande passione per la palla a spicchi, l’aver, nonostante l’età, continua voglia di migliorare i fondamentali nonché, cosa determinante, mantenere uno stile di vita ed un regime alimentare controllato che, di certo, mi aiuta a mantenere sotto controllo il peso e, di conseguenza, la capacità di correre, seppur con le dovute difficoltà, dietro a tutti questi ragazzini che mi circondano. Importante, infine, divertirsi durante gli allenamenti, grazie anche alla presenza dei piu’ giovani con cui, in particolare, son sempre riuscito a creare quel clima di cordialità e complicità che non guasta mai.”

Pubblicità

Pubblicità