Sanità

Befana in Corsia: l’iniziativa solidale del Leo Club “Catanzaro Host”

Un appuntamento divenuto ormai una piacevole consuetudine, un’occasione preziosa per iniziare il nuovo anno regalando un sorriso ai bimbi meno fortunati: giunta alla sua diciottesima edizione, la manifestazione Befana in Corsia si è rinnovata anche questo gennaio portando, come da tradizione, gioia e felicità nei corridoi del reparto pediatrico dell’Ospedale “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro.

befana in corsiaProtagonisti dell’iniziativa sono stati ancora una volta i ragazzi del Leo Club “Catanzaro Host”, la cui effervescenza e voglia di incidere nel sociale hanno indubbiamente colorato e reso migliore l’Epifania dei quindici piccoli degenti della struttura. Accompagnati dal presidente del Lions Club padrino Oscar Tommasini, e con una giovanissima befana (interpretata per l’occasione dalla socia Giulia Guerrieri) a far da apripista, i membri del club service cittadino hanno fatto visita ai bambini la mattina di giovedì 5 gennaio dispensando giocattoli e sorrisi a chi, suo malgrado, ha dovuto trascorrere le feste in ospedale.
«Service come questo rappresentano un grande momento di crescita e di arricchimento per tutto il club – ha commentato il presidente del sodalizio leonistico Yves Catanzaro – Regalare un momento di gioia ai nostri piccoli amici dell’Ospedale “Pugliese-Ciaccio” era l’obiettivo che ci eravamo prefissi ed a giudicare dalla magia sprigionata dai loro occhi alla vista della cara befana si può dire che l’obiettivo sia stato centrato. Un ringraziamento non può che andare al primario di pediatria dott. Giuseppe Raiola la cui disponibilità ha permesso al Club di dare seguito a questa importante manifestazione».
Inquadrata nell’ambito del progetto distrettuale “Leo4Children”, l’edizione 2017 de “La Befana in Corsia” è il primo service annuale del Leo Club “Catanzaro Host” le cui leve saranno presto protagoniste di un nuovo appuntamento solidale: presso la chiesa di San Pio X, nelle prossime settimane, è già in programma la “Mensa dei Poveri”.

Pubblicità

Pubblicità