Calabria Cronaca

Carabinieri di Soveria Mannelli salvano giovane donna

Alle prime luci dell’alba di ieri mattina – giovedì 19.01.2017, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Soveria Mannelli hanno tratto in salvo una giovane donna che, a bordo della sua utilitaria, nel percorrere la strada, che da Martirano Antico conduce a Martirano Lombardo, a causa del manto stradale ghiacciato, era precipitata, capovolgendosi, in un dirupo di circa 25 metri ai lati della strada interpoderale, priva di guard-rail di protezione.
Carabinieri di Soveria Mannelli salvano giovane donnaI militari infatti, su indicazione dell’operatore della Centrale Operativa, che aveva ricevuto la chiamata al 112 direttamente dalla malcapitata, rimasta intrappolata all’interno del veicolo, si precipitavano nel comune di Martirano e, giunti in località Santa Maria, notavano all’altezza di una curva le ruotate lasciate sul nevischio che indicavano il punto esatto dove il veicolo era uscito dalla sede stradale.
Immediato l’intervento dei militari dell’Arma che, sotto la pioggia battente frammista a neve ed al buio, con profondo senso del dovere e senza alcuna esitazione provvedevano a raggiungere il veicolo attraversando Carabinieri di Soveria Mannelli salvano giovane donnail dirupo ed estrarre dall’abitacolo la giovane che si trovava a bordo, capovolta, intrappolata e bloccata dalle cinture di sicurezza per poi afferrarla “di peso” e trascinarla  vicino alla sede stradale, in sicurezza. Il tutto avveniva subito dopo aver ancorato l’autovettura ad un albero con delle cinghie di ritenuta onde evitarne l’ulteriore scivolamento nello strapiombo appena sottostante.

Nel mentre la donna, infreddolita dalle rigide temperature, spaventata ed in evidente stato confusionale, veniva rassicurata dai Carabinieri, giungeva sul posto l’Ambulanza del 118 di Soveria Mannelli che la trasportava al Pronto Soccorso dell’ospedale di Lamezia Terme per le cure del caso.
La giovane, per fortuna, non ha subito gravi conseguenze, solo algie varie in tutto il corpo. Dopo il brutto attimo trascorso e, superato il breve momento di shock, la signora non hanno smesso di ringraziare i militari dell’Arma affermando che “i Carabinieri ogni giorno vegliano alla Sicurezza e all’incolumità dei cittadini, prestando loro Soccorso”.

Pubblicità

Pubblicità