Calabria

Il Castello di Lamezia Terme

Il rudere sorge sul colle di SanTeodoro, dominando la cittadina: il castello Normanno Svevo di Lamezia Terme è una costruzione antichissima dalla storia affascinante.

di Valeria Folino

Castello di Lamezia Terme

Un romantico rudere in posizione pericolante sul letto di un fragoroso torrente che scorre giù in una valle boscosa”. Così appariva il castello di Nicastro, nel 1778, allo scrittore britannico Henry Swinburne. Icona e simbolo della città, il Castello è uno dei monumenti più antichi da visitare a Lamezia Terme e non solo: l’antica costruzione dalla storia affascinante è sicuramente uno dei castelli più belli e storicamente importanti da visitare in tutta la Calabria. Il rudere sorge sul colle di San Teodoro, dominando la cittadina.
Il castello Normanno Svevo di Lamezia Terme ha origini molte antiche, venne eretto intorno al IX secolo per volere dei Bizantini che oltre al castello iniziarono ad avviare la costruzione del borgo di Nicastro, come struttura di difesa per la piana di Sant’Eufemia dagli incursori.
La sua posizione a strapiombo sul colle roccioso, consentiva non solo un’ottima difesa ma anche un controllo della piana fino al mare. Alcune teorie però vogliono le sue origini all’epoca dell’XI secolo, per volere del Normanni.
In epoche successive venne fatto ampliare all’interno da Federico II, che ordinò la costruzione di caserme successivamente adibite a carceri. Sempre Federico II fece costruire un mastio pentagonale e una cinta muraria.
Altre modifiche vennero aggiunte da Carlo V di Spagna.

Il terremoto del 1638 distrusse molte parti del castello, anche se comunque risulta visitabile: del Castello  rimangono oggi  i resti di quattro torri cilindriche, i bastioni, le mura e un contrafforte con loggetta cieca.
Quel che rimane del Castello mantiene comunque ancora intatto il suo fascino particolare non solo per i lametini, per i quali ha certamente un significato simbolico, ma per tutti quei visitatori, purtroppo non tantissimi ma comunque numerosi, che hanno la possibilità di ammirarlo.
Il Castello, infatti, è stato, negli anni passati, palcoscenico d’eccezione di diverse iniziative che attirano molti visitatori: ad esempio, in estate il castello ha ospitato un cineforum molto apprezzato e, nel periodo Natalizio, è stato sede del caratteristico presepe vivente della città.

Pubblicità

Pubblicità