Cronaca

Catanzaro, 30enne raggiunto dal Mandato di Arresto Europeo emesso dall’Austria

L’uomo avrebbe compiuto il reato di associazione a delinquere finalizzato alla tratta di esseri umani. 

Gochev Teodosi Tsvetomilov
Gochev Teodosi Tsvetomilov

Nella mattinata odierna, il personale della Squadra Mobile di Catanzaro, a seguito di mirate attività investigative, ha tratto in arresto GOCHEV Teodosi Tsvetomilov, di anni 30, con precedenti per truffa e ricettazione.

L’uomo era destinatario di un Mandato di Arresto Europeo emesso dalle competenti autorità austriache per il reato di associazione a delinquere finalizzato alla tratta di esseri umani. In particolare è sospettato di aver fatto parte consapevolmente di un’associazione a delinquere nell’ambito della quale ha favorito l’illecito ingresso in territorio austriaco di soggetti stranieri provenienti dall’Ungheria. Il gruppo criminale in questione richiedeva alle vittime del denaro per tale trasporto illegale e il GOCHEV contribuiva mettendo a disposizione un veicolo di immatricolazione tedesca ingaggiando una terza persona con l’incarico di autista.

Gochev Teodosi Tsvetomilov, con dimora nella zona nord-est di Catanzaro, è stato rintracciato nel quartiere lido di questo centro. Sottoposto ai rilievi foto dattiloscopici, previa acquisizione della documentazione presso il Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia – S.I.R.E.N.E. è stato dichiarato in stato di arresto, condotto presso la locale Casa Circondariale di Catanzaro e posto a disposizione dell’A.G. competente per le successive incombenze legate all’estradizione.

Pubblicità

Pubblicità