Attualità Politica

Cefalà (FI): “Migliorare la vivibilità e la sicurezza a Sant’Eufemia”

Le parole di Elena Cefalà del coordinamento di Forza Italia Lamezia

Forza Italia - LameziaTermeitComunicato stampa:

Il mio auspicio è che l’amministrazione intervenga tempestivamente per contrastare lo stato di abbandono e degrado in cui si trovano alcune zone dell’ex comune di Sant’Eufemia Lamezia, centro nevralgico dei trasporti e sede congressuale a valenza regionale”. È quanto afferma Elena Cefalà del coordinamento di Forza Italia Lamezia.

La riqualificazione di questa zona strategica della città di Lamezia Terme e la sicurezza dei cittadini – aggiunge – sono esigenze che non possono essere trascurate.  Forza Italia è pronta a offrire la sua collaborazione per migliorare la vivibilità  del quartiere ed il suo decoro urbano. Non bisogna dimenticare, infatti, che Sant’Eufemia Lamezia, è una delle porte di ingresso della città dove quotidianamente transitano numerosi cittadini, provenienti da e fuori regione, ed è sede congressuale a valenza politica, culturale, sociale e medico-scientifica. Il biglietto da visita, oggi, non è certo incoraggiante: aree verdi fatiscenti e fiumi non puliti, prostituzione, immigrazione non controllata, mancanza delle necessarie condizioni di sicurezza in modo particolare nella zona adiacente la locomotiva. Queste condizioni lasciano trasparire l’immagine di una città che ha difficoltà a fornire servizi di prima necessità”.

Bisogna lavorare insieme – osserva Cefalà – per capitalizzare il ruolo e la vocazione di questa  fondamentale area della città. Sant’Eufemia Lamezia, in qualità di centro regionale dei trasporti, per la presenza contemporanea dell’aeroporto internazionale, della stazione centrale e dello svincolo autostradale, dovrebbe dare uno slancio significativo allo sviluppo economico di Lamezia Terme. Occorre, inoltre, migliorare i collegamenti con le altre zone del nucleo urbano anche per favorire la mobilità dei residenti e dare l’opportunità ai cittadini, che giungono a Lamezia, di conoscerne la sua vocazione culturale, storica e commerciale”.

Si rende necessaria – conclude Cefalà – un’opportuna rivitalizzazione dell’area, dotandola dei necessari servizi e rendendola maggiormente attrattiva per i residenti e coloro i quali quotidianamente giungono da fuori città. Sono sicura che l’amministrazione comunale favorirà questo percorso che restituirà la dovuta dignità ed il giusto ruolo alla terza città della Calabria”.

Pubblicità

Pubblicità