Eventi&Cultura

Conclusa la manifestazione “Carnevale in arte” a Samarcanda

Si è conclusa martedì 28 Febbraio la rassegna “Carnevale in arte”.

Promossa dall’associazione culturale Samarcanda, ha coinvolto quasi 20 artisti lametini e calabresi in un percorso che ha unito il tema del Carnevale alla ricerca artistica sui quattro elementi primordiali secondo la tradizione ellenica: acqua, terra, aria e fuoco.

Tanti i visitatori nei tre giorni della manifestazione che si è svolta nella sede dell’associazione, all’insegna della sinergia tra espressioni artistiche diverse e contaminazione tra artisti provenienti da percorsi differenti. Una manifestazione che ha allargato i confini, geografici e artistici, vista la presenza tra gli altri della ceramista siciliana Lucia Giglio, della pittrice italo-americana Valentina Vidett Davoli e di esperienze innovative come la street art di Giulia Cosco e la ceramica racu di Maria Luisa Gagliardi.

Tra i partecipanti, gli artisti Bruno Bagalà, Graziella Cantafio, Maurizio Carnevali, Graciela Cruz, Maurizio Gullà, Miriam Guzzi, Livia Leoncini, Grace Lento, Melina Palaia, Dora Rocca, Maria Luisa Scaldaferri, Pino Scalise, Franco Serratore.

Dopo la performance di Mario Maruca, che ha aperto la prima serata della manifestazione con un monologo incentrato sui quattro elementi primordiali e la loro concretizzazione nella vita quotidiana, a concludere la rassegna è stata la docente Michele Cimmino con un excursus storico sul Carnevale e i punti di contatto tra la tradizione filosofica greca e quella medievale e cristiana in cui affonda le radici l’annuale festa di tre giorni che precede la Quaresima.

A conclusione della manifestazione, Manuelita Iacopetta ha ringraziato gli artisti “per essersi messi in gioco in un progetto comune e aver regalato alla città un Carnevale all’insegna dell’arte e del bellezza in un luogo come Samarcanda che sempre più sta diventando un punto di incontro e un laboratorio di idee e progetti per tutti coloro che coltivano passioni, idee, talenti e vogliono condividerle con gli altri”.

Pubblicità

Pubblicità