Politica

Consiglio Comunale, domani interrogazioni di Piccioni

Il Consigliere Comunale Rosario Piccioni sulle interrogazioni che saranno discusse nel consiglio comunale di domani relative a illuminazione pubblica e perdite acqua a S. Eufemia.

“Nelle scorse settimane – scrive Piccioni in un comunicato – ho presentato due interrogazioni, che saranno discusse nel consiglio comunale di domani martedì 21 febbraio, su questioni particolarmente sentite e sollecitate dai cittadini: i disservizi dell’illuminazione pubblica e le perdite idriche a S. Eufemia.

Per quanto riguarda l’illuminazione pubblica, sono ormai mesi che in diversi punti della città, specie nelle periferie, gli impianti di illuminazione sono spenti nelle ore serali o accesi a giorni alterni. Solo per fare qualche esempio: Via Scarpino, Via S.Umile da Bisignano, Via Reillo, il Parco Peppino Impastato. Lo spirito di questa interrogazione non è sollevare polemiche sterili, ma evidenziare dei disagi e provare a indicare possibili soluzioni. Avere strade completamente al buio, anche se solo in alcune ore del giorno e in alcuni giorni, è un disagio evidente per i cittadini e per chi si trova a passare guidando, con i rischi che ne derivano. Una scelta eccessiva rispetto alle pur condivisibili esigenze di risparmio economico del nostro Comune. Non si può risparmiare su tutto, in particolare quando si è di fronte a rischi per l’incolumità delle persone e disagi concreti per la loro vita quotidiana.

A tal fine, invito l’amministrazione comunale a prendere in considerazione il bando per l’efficientamento energetico dell’illuminazione pubblica dei Comuni, finanziato con le risorse della programmazione europea 2014-2020, attualmente in fase di preinformazione sul sito “CalabriaEuropa” della Regione. E’ un’occasione che la nostra città non può lasciarsi scappare.

È una scommessa sull’innovazione che chiama in gioco in particolare la nostra città. Infatti,dei 20 milioni di euro messi a disposizione per la linea di intervento che riguarda i Comuni che come il nostro hanno già aderito alla Convenzione Consip, Lamezia fa parte di quei Comuni calabresi inclusi nella “Strategia di sviluppo delle aree urbane di dimensione inferiore”, per i quali viene riservata una quota delle risorse disponibili insieme a Corigliano, Rossano, Gioia Tauro e altre realtà. Significa avere a disposizione una significativa quantità di risorse  per investire sull’efficientamento energetico attraverso, ad esempio, l’adozione di tecnologie ad alta efficienza in sostituzione delle tecnologie tradizionali, l’ installazione di sistemi automatici di regolazione, interventi di evoluzione tecnologica per l’erogazione di servizi orientati alle smart cities.
L’amministrazione segua questa strada, se davvero si vuole un risparmio strutturale e di lungo periodo sull’energia dell’illuminazione pubblica.

Sempre nel consiglio comunale di domani, si discuterà un’interrogazione sugli episodi di perdite d’acqua, segnalati dai cittadini, che si stanno verificando in diversi punti della zona di S. Eufemia, in particolare in Via del Mare, nel parcheggio di fronte la scuola e in Via delle Nazioni. E’ una situazione che dura da mesi. Non solo non sono stati messi in atto fino ad oggi interventi di ripristino da parte del Comune e dalla Lamezia Multiservizi, ma addirittura, a quanto ci viene riferito, molti cittadini non hanno neppure ricevuto risposta al telefono. Così come chiedo all’amministrazione comunale di farci sapere se sul territorio cittadino si stanno verificando situazioni simili di perdite idriche.

Rispetto ai disagi drammatici che Lamezia sta vivendo a causa della riduzione della portata d’acqua e alle situazioni di cittadini che si sono visti staccare l’acqua anche per morosità di lieve entità, episodi come quelli registrati a S. Eufemia evidenziano un paradosso inaccettabile: da un lato l’amministrazione predica il “pugno duro”, dall’altro non intervenendo tempestivamente determina ulteriore spreco di acqua pubblica e inefficenza nel servizio.” – conclude.

Pubblicità

Pubblicità