Cronaca

Controlli anti-prostituzione sulla SS 106: donne e clienti multati

Multate due giovani donne straniere sorprese ad adescare clienti sulla SS 106.

Il commissariato di polizia di Rossano, nei pressi di Corigliano Calabro, ha multato due giovani donne straniere, di anni 23 circa, di cui una di nazionalità romena ed una bulgara, intente a prostituirsi sulla statale 106 ionica, e che avevano adescato due clienti appartandosi nelle rispettive autovetture ai bordi della strada.

Ai clienti e alle donne è stato elevato un verbale con una sanzione amministrativa di 500 euro ciascuno, per le violazioni dell’Ordinanza emanata dal sindaco di Corigliano nel gennaio 2017, che prevede il divieto di indossare abbigliamento indecente e di assumere comportamenti e atteggiamenti indecorosi che possano indurre alla domanda di prestazioni sessuali a pagamento, nonché di interferire con il regolare svolgimento della circolazione stradale da parte dei clienti.

Così come previsto dall’Ordinanza Sindacale, inoltre, sono state sottoposte a sequestro amministrativo cautelare le autovetture utilizzate dai citati clienti per intrattenersi in compagnia delle prostitute.

Contestualmente a tale servizio, sono stati effettuati 10 posti di controllo, nel corso dei quali sono stati controllati 65 automezzi, identificate 116 persone, elevati n. 9 verbali per infrazioni al Codice della Strada, ritirata una patente di guida ed una carta di circolazione, e sottoposto a sequestro amministrativo un veicolo.

Pubblicità

Pubblicità