Cronaca

Cosenza, arrestato spacciatore dopo un lungo inseguimento per le vie cittadine

Uomo arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di sostanza stupefacente.

AIELLO Giovanni, classe 1990
AIELLO Giovanni, classe 1990

Nel pomeriggio di ieri, 9 marzo, personale della Squadra Mobile, nel corso di mirati servizi finalizzati alla prevenzione e repressione della spaccio di sostanze stupefacenti, alle ore 17:30 circa, in questa Via dei Mille, ha tratto in arresto per i reati di resistenza a P.U. e detenzione, ai fino dello spaccio, di sostanza stupefacente AIELLO Giovanni, classe 1990.

 

Nei fatti, personale della Polizia di Stato, mentre stava eseguendo dei controlli e insospettito degli atteggiamenti tenuti dal conducente del motociclo, marca Ducati, modello “Monster”, gli ha intimato di fermarsi.

Il ragazzo, anziché ottemperare all’alt, si è dato a precipitosa fuga per le vie del centro cittadino. Prontamente inseguito dagli operatori, nonostante l’uso dei segnali acustici e visivi, zigzagando tra le auto in transito e noncurante dei pedoni e delle altre autovetture, ha proseguito imperterrito la sua corsa.

L’inseguimento è continuato per alcuni minuti fino a quando, giunto in Piazza Zumbini, oramai incalzato dal personale operante, si è visto costretto ad abbandonare la moto e a darsi alla fuga in una traversa di Via Nicola Serra dove gli operatori lo hanno rintracciato.

Sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un panetto di gr. 100, circa, di sostanza stupefacente del tipo “Hascisc” e la somma in contanti di €. 395,00.

Le indagini compiute nell’immediatezza, hanno consentito di rinvenire, in un parcheggio di Via Francesco Gaudio, la sua autovettura marca “Smart”, all’interno della quale venivano rinvenuti n. 3 involucri di sostanza stupefacente del tipo “Cocaina”, del peso complessivo di gr. 2,5, circa.

Dopo le formalità di rito Aiello Giovanni è stato tratto in arresto e, su disposizione della Procura della repubblica di Cosenza, accompagnato presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.

Pubblicità

Pubblicità