Politica

FdI-AN sul caso Consorzi di Bonifica

“La non stima del Presidente del Consorzio Ionio Catanzarese Grazioso Manno è la stessa non stima del popolo calabrese nei confronti del governatore Oliverio” 

“senza alcuna stima….” ha concluso la sua nota il presidente del Consorzio di Bonifica Ionio catanzarese Grazioso Manno nei confronti del governatore Oliverio; una nota non tanto di protesta, ma di amara presa di coscienza che nella visione della Regione Calabria la smobilizzazione dei Consorzi di Bonifica è ormai fatto certo.

“La stessa mancanza di stima che riserviamo noi nei confronti di questo governatore, le cui responsabilità oggi registrate sui Consorzi di Bonifica, si sommano alle altre responsabilità della gestione e dell’indirizzo politico della Regione Calabria.

La vicenda dei Consorzi di Bonifica è una strategia peraltro nemmeno tanto furba, che vuole soltanto assassinare lentamente e con il veleno un patrimonio di competenze e di esperienze utili non solo al comparto agricolo regionale, ma utile anche a quel fronte del dissesto idrogeologico del territorio regionale, dove le critiche e gli allarmi si susseguono, mentre il buon Oliverio resta sordo, salvo poi snocciolare da pseudo trappista politico il suo buon rosario, fatto di report e di slide (…) ci ricorda qualcuno (?).

Appare allora paradossale, folle politicamente e condito da grave irresponsabilità, continuare su questa strada, senza nemmeno chiedere intercessione per un folgoramento salvifico, azzerando di fatto posti di lavoro in una regione dove la fame di lavoro è priorità, quanto appare altamente irresponsabile non pensare o immaginare ad un recupero funzionale di un patrimonio – i Consorzi di Bonifica – che sappiano essere prima risposta nel recupero territoriale e nella prevenzione del fenomeno dei dissesti idrogeologici.

Possiamo ancora parlare di protezione civile in Calabria?

Possiamo ancora parlare di rilancio delle politiche agricole in Calabria?

Possiamo ancora parlare di condivisione di scelte di indirizzo organizzativo e politico quando anche settori vicini – leggasi consigliere Baldo Esposito Ncd – al governatore Oliverio emendano fortemente il suo agire sulla vicenda Consorzi di  Bonifica. Il dubbio resta mentre la Calabria sprofonda nella disoccupazione indotta in un continuo dissesto non più e non solo idrogeologico”.

Fratelli d’Italia-AN – Catanzaro

Pubblicità

Pubblicità