Attualità Calabria

FIT CISL denuncia: lavoratori senza stipendi da tre mesi

Il segretario regionale Antonio Procopio informa il prefetto: pronti a tutte le forme di lotta a tutela dei lavoratori.

“A distanza di un anno e mezzo da quando è stato avviato l’unico sistema di raccolta nell’ambito del territorio dei comuni di Badolato, Davoli, Isca Sullo Ionio, Sant’Andrea Apostolo dello Ionio e San Sostene, si è ancora alle prese con il ritardo cronico nell’erogazione degli stipendi ai lavoratori Ecoservizi S.r.l dei Cantieri Unione dei Comuni “Versante Ionico”. Nonostante gli impegni assunti da Unione dei Comuni e ditta Ecoservizi nella riunione tenutasi in Prefettura in data 28 settembre 2016 circa la regolarità del pagamento delle retribuzioni, superate le criticità del momento, a oggi, i lavoratori devono ancora percepire le mensilità di novembre, dicembre e a giorni quella di gennaio.”

“Abbiamo provato a interloquire con i soggetti interessati – comunica la FIT CISL in una nota – registrando un continuo “scarica barile” tra la ditta e l’Unione. Finora i lavoratori hanno continuato a lavorare per alto senso di responsabilità ma ormai la situazione è diventata insostenibile. Molti di questi padri di famiglia essendo residenti in comuni diversi da quelli del cantiere sono impossibilitati a raggiungere il posto di lavoro per mancanza di liquidità economica. Non ci sono i soldi per pagare la benzina, per saldare le bollette delle utenze e le rate dei mutui. Un’assurda situazione, moralmente ed economicamente inaccettabile, che viola la dignità umana dei lavoratori i quali sono sottoposti a un continuo stress psico-fisico ed emotivo che non possono più tollerare. La Fit Cisl che di questo disagio ha informato la Prefettura è pronta ad avviare tutte le forma di lotta previste dalla normativa vigente a tutela dei lavoratori interessati.”

Antonio Procopio
Segretario Regionale della Fit Cisl Calabria

Pubblicità

Pubblicità