Eventi&Cultura

Gianfranco D’Angelo, la sfrontata canaglia della commedia di Pierre Chesnot

È Gianfranco D’Angelo, volto noto della Commedia erotica all’italiana degli anni 70, a ricoprire il ruolo di Walter Gaudenzi nella vivace e godibile commedia dal titolo 4 donne e una canaglia andata in scena ieri al Teatro Grandinetti di Lamezia Terme per il penultimo appuntamento della stagione teatrale di AMA Calabria.

Brigida e Barbara, interpretate da Marisa Laurito e Barbara Bouchet, rispettivamente moglie ed ex moglie di Walter, sono indaffarate negli ultimi preparativi per la festa di compleanno di quest’ultimo.
Improvvisamente si ritroveranno in casa l’avvenente e svampita Catherine, personificata dall’attrice parigina Corinne Cléry (anche una parte di Bond girl in “Moonraker-Operazione spazio” nella sua carriera), che rivelerà loro di essere l’amante dell’uomo e di essere in pena per l’arrivo di una nuova giovane donna nella vita di quel farabutto.
Walter, informa Catherine tra un singhiozzo e l’altro, sarebbe addirittura in procinto di partire per Cancún con Roberta, la sua giovane e forastica amante.

D’Angelo tiene in mano i fili della commedia di Pierre Chesnot con la sua rinomata verve comica che ne ha segnato la lunga carriera. La festa di compleanno di Walter sarà caratterizzata dall’esilarante incontro con le quattro donne, tutte furiose nei suoi riguardi.
La legittima moglie Brigida chiamerà in causa l’amico Paolo per preservare il proprio matrimonio, mentre, dal canto suo, Walter proverà a discolparsi da ogni accusa, mettendo sul banco della difesa le difficoltà incontrate nel mantenere e sopportare quattro donne. «Signori, io non sono un colpevole; con quattro donne io sono una vittima!»

Da vera canaglia Walter Gaudenzi riuscirà a convincere e rappacificare tra loro le sue signore e a ripristinare l’equilibrio nella sua multipla relazione, prima di ricevere una telefonata da una quinta donna che ne conferma tutta la incorreggibile dissolutezza: il lupo perde il pelo ma non il vizio.
L’ultimo rendez-vous teatrale della stagione 2016/17 sarà venerdì 7 aprile con Claudia Koll ed “Evangélion”.

Antonio Pagliuso

Pubblicità

Pubblicità