Sport

Il Giro d’Italia 2017 a Lamezia Terme

La carovana rosa attraverserà la Statale 18, in ricordo della tragedia che ha colpito la citta’ il 5 dicembre 2010 e che e’ costata la vita a otto ciclisti lametini.

Giro d'Italia 2017Mancano pochi giorni all’arrivo del Giro d’Italia in Calabria: la carovana rosa arriverà nella città di Reggio Calabria nella serata di Mercoledì 10, dopo le tappe siciliane e l’arrivo di Taormina.
L’11 maggio il via da Reggio, data per la quale le strade del centro storico si stanno già tingendo del tipico colore rosa.
Il percorso della sesta tappa “Reggio Calabria – Terme Luigiane”, prevede la risalita di tutta la SS18 “Tirrena Inferiore” in provincia di Reggio passando per Gallico, Catona, Villa San Giovanni, Cannitello, Santa Trada, Scilla e Bagnara, dove inizierà la prima salita della giornata verso Barritteri, poi ancora Palmi, Gioia Tauro, Rosarno e infine il prosieguo della corsa verso Vibo Valentia, Lamezia Terme e tutto il litorale tirrenico cosentino.
Dunque, nella giornata di giovedì 11 maggio, il 100esimo Giro d’Italia passerà anche da Lamezia Terme, attraversando la SS18, sul luogo dove la mattina del 5 dicembre 2010 furono uccisi gli otto ciclisti amatoriali lametini dei quali la città di Lamezia tiene sempre vivo il ricordo: Fortunato Bernardi, Giovanni Cannizzaro, Pasquale De Luca, Domenico Palazzo, Rosario Perri, Vinicio Puppin, Francesco Stranges e Domenico Strangis. Quello di Giro d'Italia 2017quest’anno sarà, davvero, un vero e proprio giro d’Italia, in quanto, come mai prima, toccherà il nostro paese dal Sud al Nord, isole comprese.
Si parte infatti dalla Sardegna, si andrà quindi in Sicilia con la scalata sull’Etna; Calabria, Puglia, poi il Gargano con il temibile Blockhaus da scalare, in Umbria per una cronometro, quindi Toscana e Piemonte a celebrazione di Bartali e Coppi.
Altra celebrazione con l’arrivo a Oropa, dove Marco Pantani scrisse una delle pagine più belle della sua leggenda. Finale con Alpi e Dolomiti: torna lo Stelvio che sarà Cima Coppi.
Poi, diciottesima tappa che potrebbe essere determinante con la sua altimetria e le sue vette: Pordoi, Valparola, Gardena, Pinei e Pontives in sequenza. Penultima frazione sul Monte Grappa. Infine, l’ultima tappa, che sarà una crono.

Valeria Folino

Pubblicità

Pubblicità