Sport

La Vigor torna alla vittoria in casa contro la Paolana

Prima vittoria in casa del girone di ritorno per la Vigor Lamezia che non agguantava i 3 punti davanti al proprio pubblico dal 4 Dicembre scorso dopo la vittoria per 7 a 1 sul Roggiano.

VIGOR LAMEZIA 1 – PAOLANA 0

VIGOR LAMEZIA (3-5-2): Mercuri 7, Gigliotti 6 (15′ st Anile 6,5), Villella 6, Ottonello 6 (36′ st Marano 7), Bertini 6.5, Varricchio 6, Torcasio 6.5 (29′ st Leta 6.5), Crucitti 6.5, Russo 6, Mosciaro 5.5, Commisso 6,5. PANCHINA: Marino, Iannazzo, Perri, Cristaudo. ALL: Gatto 6.5
PAOLANA (4-4-2): Andreoli 6.5, D’Angelo 6, De Rose 5, Del Popolo 6, M. Pierri 6 (45′ st Rizzuto sv), Filippo 6, S. Longo 5.5, C. Pierri 5.5, F. Longo 6, De Pascale 5.5 (32′ st Merenda 5.5), Mercuri 6. PANCHINA: Marino, Chianello, Sansostri, Carnevale, D. Longo. ALL: Perrotta 5.5
ARBITRI: Calogero Volpe di Vibo Valentia. Assistenti Cesare Padovano e Davide Romeo di Reggio Calabria
MARCATORI: 41’ st Marano
NOTE: Angoli 5-1. Ammonito C. Pierri (P). Rec. 0’ pt e 2′ st. Spettatori 200 circa.

La Vigor torna alla vittoria in casa contro la Paolana

Prima vittoria in casa del girone di ritorno per la Vigor Lamezia che non agguantava i 3 punti davanti al proprio pubblico dal 4 Dicembre scorso dopo la vittoria per 7 a 1 sul Roggiano. Una partita che ha visto entrambe le squadre creare diverse azioni offensive. Decisivi in più occasioni sono risultati i due estremi difensori, Mercuri e Andreoli, che con delle prodigiose parate hanno mantenuto il risultato sullo 0 a 0 fino al riposo del primo tempo. Nel primo tempo un’azione clamorosa per parte con il numero 7 Longo che all’undicesimo minuto si lascia ipnotizzare da Mercuri e allo scadere del primo tempo Mosciaro a tu per tu calcia il pallone sul portiere avversario. I biancoverdi però creano altre azioni pericolose sui calci piazzati con Russo e Bertini ma è ancora decisivo il portiere Andreoli. Nel secondo tempo la Vigor scende in campo con un piglio diverso e specie con Torcasio e Crucitti, bravi a dialogare con i propri attaccanti, vanno più volte vicini al gol. Al sedicesimo minuto ancora decisivo Andreoli sempre su Bertini a seguito di un calcio di punizione di capitan Ottonello. Mentre al minuto 23 è bravo Varricchio a chiudere su De Pascale che in area di rigore stava per concludere a rete. Dieci minuti dopo, al 33esimo, Mosciaro avrebbe di nuovo l’opportunità di trovarsi a tu per tu col portiere ma viene fermato dalla bandierina del guardalinee tra le proteste della panchina biancoverde. Passano 8 minuti (41esimo) e arriva il gol della vittoria grazie al subentrato Marano che dopo una bella azione sulla destra di Anile (anch’egli subentrato a gara in corso e decisivo) si fa trovare al punto giusto nel momento giusto e conclude al centro dell’area con un piatto destro a rete nell’angolino basso alla destra del portiere. Con questa vittoria la Vigor consolida il terzo posto salendo a quota 42 (restando sempre a meno 17 punti dal secondo posto data la contestuale vittoria della Cittanovese in casa contro il Corigliano). Mercoledì la squadra di Mister Gatto disputerà la gara di ritorno degli ottavi di finale di coppa italia nazionale di Eccellenza in quel di Troina.

MERCURI (Portiere Vigor Lamezia): “Abbiamo meritato questa vittoria. Siamo stati bravi a crederci fino alla fine. È una vittoria utile per il morale e Mercoledì andiamo a Troina per giocarcela apertamente. Sono contento delle mie prestazioni. Poi comunque avere come compagno di reparto un grande giocatore come Pietro Marino mi aiuta a crescere e a fare sempre meglio”.

GATTO (Mister Vigor Lamezia): “È stata una partita in cui per oltre 70 minuti abbiamo avuto noi il controllo del pallone e alla fine i nostri sforzi sono stati giustamente premiati con Marano che si è fatto trovare pronto dopo una bella azione di Anile sulla destra. È chiaro che questa è una squadra che in Estate era stata programmata per un certo tipo di gioco e con il cambio dell’allenatore sta anche risentendo del diverso modo di giocare. Ho chiesto alla società l’innesto di alcune tipologie di calciatori ma per un motivo o per un altro questo non è stato possibile e dunque gioco con gli atleti che ho i quali formano comunque un grande gruppo con molte qualità. In questi ultimi due mesi sto cercando maggiormente di lavorare dal punto di vista della lucidità e dell’entusiasmo perché comunque non è facile ogni partita scendere in campo e avvertire il momento di difficoltà che la Vigor Lamezia sta attraversando. Ora ce la andiamo a giocare a Troina. All’andata abbiamo avuto diverse palle gol che non abbiamo sfruttato e questo può accadere anche al ritorno cercando però di finalizzare maggiormente”.

Antonio Gatto

Pubblicità

Pubblicità