Eventi&Cultura

Lamezia, concluso il 24° Concorso Nazionale Bandistico AMA Calabria

Grande successo del 24° Concorso Nazionale Bandistico A.M.A. Calabria svolto nella suggestiva cornice del Teatro Grandinetti, con oltre mille partecipanti.

LAMEZIA TERME – Si è svolto sabato 25 e domenica 26 marzo 2017, nella suggestiva cornice del Teatro Grandinetti messo a disposizione dal Comune di Lamezia Terme, il 24° Concorso Nazionale Bandistico A.M.A. Calabria. La manifestazione, sostenuta dal MiBACT Direzione Generale dello Spettacolo, dal CIDIM Comitato Nazionale Italiano Musica, dalla SIAE con i fondi del progetto SILLUMINA e dalla Buffet & Crampon, è divenuta ormai un punto di riferimento per i più qualificati complessi bandistici soprattutto meridionali grazie alle caratteristiche di questo concorso che, per la qualità delle giurie e l’efficienza organizzativa, riscuote di edizione in edizione sempre più vasti consensi. Il concorso ha richiamato in città migliaia di concorrenti cui si sono aggiunti centinaia di ospiti da fuori città oltre ai numerosissimi appassionati lametini. Non è esagerato riferire che Lamezia Terme come ha dichiarato il Sindaco della Città Avv. Paolo Mascaro nel corso del suo intervento durante la premiazione dei vincitori, ha la soddisfazione di essere, durante il concorso bandistico, una vera capitale della musica e che, in termini numeri, per quanto attiene questo tipo di manifestazioni è seconda solo alla celebre Riva del Garda.

Un momento della premiazione con l’Avv. Mascaro sindaco di Lamezia Terme e i maestri Pollice e Managò

Obiettivo precipuo dell’iniziativa è quello di contribuire promuovere la cultura musicale bandistica regionale i cui risultati sono stati apprezzati da un gigante della musica come Riccardo Muti. In un’ottica di sinergia che, ormai da molti anni contraddistingue il lavoro dell’AMA Calabria, l’Associazione ha iniziato una forte collaborazione con la Paolo Ragone di Laureana di Borrello soggetto promotore del concorso Suoni d’Aspromonte e della locale Orchestra giovanile.
Quest’anno sono stati 17 i complessi che si sono esibiti in un Teatro Grandinetti stracolmo in ogni ordine di posti: Sabato è stata la volta dell’orchestra Giovanile di Laureana di Borrello che è stata diretta dal Presidente della Commissione Maestro Antoine Langagne. Domenica si sono esibiti gli altri sedici complessi distinti per categorie d’appartenenza.
Ciascun complesso ha eseguito un programma distinto per ciascuna categoria della durata complessiva massima di 30 minuti, comprendenti una marcia sinfonica a piacere, un brano a libera scelta ed un brano tratto da una terna scelta dalla direzione artistica.
La Giuria, è stata presieduta dal Maestro Antoine Langagne, autorità a livello mondiale del settore e Lieutenant-Colonel Directeur de la Musique de la Garde Républicaine e composta dai maestri Giovanni Bruni, affermato diretto e compositore, Sandro Satanassi direttore e docente di Direzione d’Orchestra di Fiati presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e da Aurelio Pollice docente del Conservatorio di Vibo Valentia in rappresentanza dell’associazione.

Al termine delle audizioni la commissione ha pubblicamente proclamato i vincitori che sono stati nell’ordine della graduatoria i seguenti complessi bandistici:

Categoria B
Banda Giovanile – Melicucco (RC) – diretta da Michele Napoli e Alessio Giordano – punti 96 1° Premio e Primo classificato della categoria
Orchestra di Fiati “G. Puccini” – Città di Mirto Crosia (CS) diretta da Salvatore Mazzei – punti 92 1° Premio
Complesso Bandistico Città di Serra San Bruno (VV) diretto da Giuseppe Salerno – punti 90 1° Premio
Orchestra di Fiati “G. Verga – Modica (RG) diretta da Mirko Caruso – punti 87 2° Premio
Banda Musicale Cittadina – Isola – Cutro (KR) diretta da Stefano Ulisse Paone – punti 82 2° Premio
Associazione Bandistica “A. De Bartolo” Città di Corigliano (CS) Maestro diretta da Domenico De Vasto punti 70 3° Premio

Categoria Giovanile Junior
Orchestra di Fiati del Cilento Maestri diretta da Alessandro Schiavo – Leo Capezzuto punti 91 1° Premio e Primo classificato della categoria
Orchestra Giovanile dello Stretto “V. Leotta” – Reggio Calabria Maestro diretta: Alessandro Monorchio punti 86 2° Premio e Secondo classificato

Categoria Giovanile Senior
l’Associazione Banda Musicale “F. Curcio” – Amantea (CS) Maestro diretta da Luigi Spina punti 94 1° Premio e 1° classificato della categoria
Orchestra di Fiati del Cilento Maestri diretta da Alessandro Schiavo – Leo Capezzuto punti 91 1° Premio 2° classificato
Euterpe Jugend Band – Catona (RC) Maestro diretta da Giuseppe Maira punti 90 1° Premio
Associazione Musicale “G. Pacini” Santa Maria di Licodia (CT) diretta da Yuri Furnari punti 88 2° Premio
Associazione Culturale e Musicale “Accademia della Musica Maria Santissima” del Mazzaro – Mazzarino (CL) diretta da Angelo Iacona punti 84 2° Premio
Orchestra di Fiati “G. Rechichi” – Oppido Mamertina (RC) Maestro diretta da Giuseppe Calderone punti 80 2° Premio
Orchesyra Giovanile di Fiati Città di Bagnara direttore Vincenzo Panuccio punti 70 3° Premio

Categoria Libera
Orchestra di Fiati Intercomunale Tirrenium – Nicotera (VV) diretta da Maurizio Managò.

Complessivamente sono stati assegnati ai vincitori dall’A.M.A. Calabria strumenti musicali offerti dalla Buffet&Crampon di Parigi per un valore di circa € 5.000,00. A margine del concorso è stata organizzata una mostra di strumenti musicali a cura della Palladium e un laboratorio di riparazione di strumenti a fiato tenuto dal M° Pino Scalzo che hanno riscosso notevole interesse non solo fra gli addetti ai lavori ma anche da parte del numeroso pubblico presente.
Nel corso della premiazione il Maestro Pollice ha rivolto un ringraziamento a quanti hanno collaborato per il buon esito della manifestazione sottolineando la disponibilità della dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo Perri – Pitagora per la messa a disposizione della palestra dell’istituto quale sala riscaldamento per i complessi che dovevano esibirsi al Teatro Grandinetti.
Durante la premiazione il Maestro Maurizio Managò, a nome di tutti, ha voluto ricordare due giovani direttori prematuramente scomparsi il Maestro Alfonso Perri Altomare della Banda Curcio di Amantea e il Maestro Franco Rodolfo Aiello della Banda di Dipignano.

Pubblicità

Pubblicità