Attualità

Lamezia, il cordoglio del sindaco Mascaro per la morte del piccolo Antonio Cavalieri

“Un vuoto che strazia”

In qualità di Sindaco della città di Lamezia Terme ma soprattutto come cittadino e come genitore, mi stringo ai familiari del piccolo Antonio per la tragedia che ha improvvisamente investito le loro vite.
Non esiste parola che possa esprimere l’incommensurabile dolore per la scomparsa di Antonio e non vi è risposta che possa colmare la voragine che ha inghiottito i suoi genitori e le persone a lui care.
Un vuoto che strazia con il suo freddo silenzio, con quell’eco di pianto che attanaglia tutti noi, lasciandoci inermi di fronte all’innocenza della sua tenera età ed alla dolcezza del suo candido sorriso.

Sulla Terra ci sono ovunque degli angeli incarnati, Antonio era di uno di loro ed ha voluto regalare ai genitori Luana e Vincenzo, ed alla sorellina Alessia, la sua luce d’amore prima di ritornare ad essere “angelo fra gli angeli”.
Non potremo mai, con il nostro essere uomini, comprendere il progetto divino ed il perché di inspiegabili accadimenti ma dobbiamo avere la certezza che il piccolo angioletto non ci ha lasciati per andar via ma per essere da oggi in ogni dove ed in ogni quando della vita dei suoi cari, se pur in una nuova dimensione che non conosce i limiti temporali dell’esistenza terrena.

A tutta la famiglia Cavalieri rivolgo la mia vicinanza ed esprimo a nome di tutta la città sentimenti di fraterno affetto.

Il Sindaco
Paolo Mascaro

Pubblicità

Pubblicità