Cronaca Lamezia

Lamezia, dissequestrate le Aziende del Gruppo Perri

Accolto in toto il ricorso per Cassazione dell’Avvocato Francesco Pagliuso

Comunicato Stampa

Torna definitivamente la serenità nelle Aziende del Gruppo Perri.

Il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha annullato i decreti di sequestro richiesti dall’ufficio di Procura di Catanzaro nell’ambito della cosiddetta “Operazione Andromeda”. Si è conclusa, infatti, in data 18 maggio, la fase del procedimento cautelare reale avviato nei confronti delle Aziende del Gruppo Perri con il totale dissequestro di quanto sottoposto a vincolo relativo al Centro Commerciale Due Mari e della Midway srl e la Ega Discount.

La decisione è stata assunta in sede di rinvio, in quanto già la Corte di Cassazione, con sentenza depositata il 20 marzo 2017, si era espressa accogliendo in toto il ricorso per Cassazione dell’Avvocato Francesco Pagliuso e rigettando l’impugnazione del Pubblico Ministero.

Invero, gran parte del patrimonio delle Aziende della famiglia Perri era stato dissequestrato in data 7 aprile 2016 dal Tribunale del Riesame di Catanzaro che aveva svincolato tutte le altre società del gruppo comprese quelle facenti capo a Franco Perri. Nella medesima occasione, inoltre, erano stati dissequestrati tutti i beni e patrimoni familiari ed aziendali. Dopo 3 giorni di riflessione, infatti, i Magistrati Catanzaresi avevano accolto la stragrande maggioranza delle censure difensive, lasciando sotto sequestro esclusivamente alcune delle quote del Centro Commerciale Due Mari e della Midway srl e la Ega Discount.

L’udienza, davanti al Tribunale del Riesame di Catanzaro, in sede di annullamento da rinvio, quindi per un nuovo esame dei sequestri, si è tenuta in data 18 maggio e a procedere alla discussione è stata l’Avvocato Antonia Pagliuso, ma a caldeggiare nell’aula accanto a lei era –come al solito imponente- la figura dell’Avvocato Francesco Pagliuso.

Non ne ha fatto mistero neanche la Procura della Repubblica nella sua nota difensiva depositata in data 6 aprile 2016. Un notevole apprezzamento nei confronti dell’Avvocato Pagliuso. Il Tribunale del Riesame, quindi, condividendo appieno le tesi difensive dell’Avv. Antonia Pagliuso circa la totale assenza del nesso di pertinenzialità e del nesso di riferibilità necessarie per l’applicazione, viepiù per il mantenimento di una misura cautelare reale, ha totalmente dissequestrato le quote riferite ai propri assistiti.

L’Avvocato Antonia Assunta Pagliuso ha espresso grande soddisfazione ed ha così precisato:

“Ho solo portato a termine, e con l’epilogo dovuto, il lavoro di mio fratello, l’Avvocato Francesco Pagliuso, che continua a dimostrare il suo valore giorno dopo giorno nelle aule di Tribunale. Ritorna la serenità nelle Aziende del Gruppo Perri, da sempre imprenditori onesti e lavoratori integerrimi”.

La famiglia Perri ringrazia gli amministratori giudiziari e l’Autorità Giudiziaria che hanno saputo fare buon governo della Giustizia, conducendo le fasi del sequestro in maniera esemplare, consentendo la prosecuzione con continuità e senza interruzione delle attività commerciali nonché tutti i professionisti, i dipendenti e ognuna delle persone che hanno continuato ad operare nell’interesse delle aziende del gruppo avendo fiducia nella famiglia Perri.

Pubblicità

Pubblicità