Attualità

Lamezia Multiservizi: rottura impianto Daneco causa disagi e ritardi nello smaltimento dei rifiuti urbani

L’emergenza rifiuti degli ultimi giorni sarebbe causata da un fermo meccanico per la rottura di parte del sistema di caricamento nell’impianto gestito dalla società “Daneco Impianti S.r.l.”.

È quanto spiegato dal Presidente della società Lamezia Multiservizi S.p.A., il Dott. Giuseppe Costanzo in un comunicato stampa nel quale si precisa che il disagio perdurerà ancora per la prossima settimana, con conseguenza presenza di rifiuti per le strade della città. Il guasto si è verificato venerdì 20 gennaio e ha prodotto “la conseguente impossibilità per la Lamezia Multiservizi a conferire i rifiuti raccolti in città, con notevoli ripercussioni sul processo di svuotamento dei cassoni che attualmente sono saturi dei rifiuti prodotti dai residenti.”.

“Il Dipartimento regionale Ambiente e Territorio, che ha la competenza di gestire il flusso dei conferimenti di rifiuti negli impianti presenti nella nostra regione,  – precisa la nota – ha disposto per il Comune di Lamezia Terme il conferimento parziale ( 50/tonn. su 80/90 tonn/giornaliere raccolte) presso l’impianto gestito da Calabria Maceri sito nel Comune di Rende (CS).”.

“Considerato che le cause non sono attribuibili a disservizi prodotti dalla Lamezia Multiservizi, né tantomeno da inadempienze  del  Comune, – conclude il comunicato – nello spirito di operare in condivisione tra Amministrazione, Società Lamezia Multiservizi e cittadini per una più corretta gestione ambientale della nostra città,  si chiede una fattiva collaborazione da parte della popolazione al fine di evitare abbandoni di rifiuti per strada e  contenere in tal modo i  disagi che purtroppo si stanno verificando sul nostro territorio.”.

 

Pubblicità

Pubblicità