Attualità Litweb Slider

Lamezia Rifiuti Zero

Dal dicembre 2012, data del post su Leonia a gennaio 2015, Trashed, a domenica 22 maggio 2016, località Ginepri.

A Leonia. Una coperta ci basterà- Il regalo che arriverà

Da Italo Calvino- Le città invisibili- Leonia

Lamezia Rifiuti ZeroUna coperta per coprire tutto, l’immondizia a sacchi scomposti lungo i cantoni del nostro paese una coperta  per tutto lo sporco, per tutte le scritte che imbrattano i muri della nostra città una coperta per non vedere, per non sentire, per non urlare ed essere scomposti, ma per sapere come ci si comporta nel nuovo anno che arriverà.

Una coperta ci basterà per coprire anche noi il nostro malessere, per non mostrare ferite e dolori, ma solo rossetti e unghie smaltate, borsoni e borsette e sciarpe svolazzanti.

Una coperta  ci regalerà una nuova e grande felicità, basterà solo chiudere gli occhi, basterà solo chiudere il naso e non vedremo e non sentiremo la puzza che arriva fino a quaggiù.

Sarò disfattista, sarò una menagramo,  sarò solo io a sapere che la raccolta differenziata ha dato finora degli esiti scarsi, chissà perché!, che le discariche dovevano durare almeno dieci anni e sono già esaurite?

Lo sappiamo tutti vero? Ma tutto questo non ha importanza, il rimedio fra poco arriverà, basterà nascondere tutto e nessuno ci penserà.

Lontano dagli occhi, lontano dal cuore

Lontano da dove-  noi ce ne andremo, lontano dai fumi dei nostri zingari, lontano dal puzzo e dai veleni.

Lontano lontano dalla Calabria, sempre più bella, sempre più verde, sempre più azzurra e sempre odorosa di coccolino, l’ammorbidente.

Trashed- Trash-Spazzaturismo ambientale

Moplen! Negli anni sessanta. Leggero,
resistente, inconfondibile
indistruttibile,
“La signora guardi bene che sia fatto di Moplen.”
Zuppa Campbell’s una opera d’arte americana
Contenitore non biodegradabile.
Dal 1996, ma anche prima, l’allarme non è mai ascoltato.
Un mare di spazzatura galleggia nell’Oceano Pacifico.
Le mosche volano sul giardino inglese in un giro turistico per campi e per valli, odorosi di rifiuti.
La natura era attrezzata per costruire distruggendo, l’uomo ha creato l’eterno indistruttibile.
Il film inizia con una prefazione di tre ragazzi, intenti, lo dico affettuosamente e stimandoli, a vuotare il mare con un secchiello.
Auguro ai loro progetti sempre altri consensi ma…
Al di Là delle meraviglie di uomini come Terzani, ci sta l’abiezione della società capitalistica.
Vangelis, musicista, accompagna le immagini con sigle di OOOCCCH non riciclabile, Occhi su particelle che vivono dentro di noi.
Viaggiamo dunque, dal Libano, Beirut , Siria, il Medioriente, La Turchia, La Grecia, La Calabria, Viaggiamo.
Inghilterra, Pechino, Vietnam.
Fra termovalorizzatori e montagne di rifiuti, Viaggiamo un turismo pornografico sullo scempio dei nostri corpi, del nostro cibo, della nostra aria. Avvelenata.
Terra, Acqua, Avvelenata.
Una guerra condotta in nome del progresso.
Poveri noi, schiavi di un sistema che possiamo denunciare ma non chiudere, non impedirgli di nuocere.
Una guerra persa.
Non può partire dal basso una ribellione che comporterebbe una riconversione su altri gesti, altre modalità, che dovrebbero essere imposti per legge.
Sulla mafia degli imballaggi, sulla mafia che controlla i rifiuti e lo stoccaggio, libri e libri, articoli di giornale… denunce.
Un fiume di denunce
Ed un fiume di spazzatura, allegramente scende dalla  zona di Sant’Antonio al Santuario,  Reggio Calabria, ai primi giorni del 2015, andando verso il mare che lo accoglierà.
Una tristezza infinita in un gelo di anima senza speranza
Diossina forever
Nel Fumo denso e nero di tutte le volte che hanno acceso i miei vicini, con tutto l’amore che posso.

Ippolita Luzzo

 

Pubblicità

Pubblicità