Eventi&Cultura

Lamezia, successo per “W la mamma” in un gremito Teatro Umberto

La manifestazione ideata dall’Associazione San Nicola

Comunicato stampa:

Rime e note per rendere omaggio alle madri di ogni tempo: dalla Mamma Celeste alle donne del mito, alle eroine del quotidiano.

Lamezia Terme – La Mamma Celeste ovvero la Vergine Maria considerata la madre per eccellenza; Danae, figura del mito che piange Perseo, il figlio avuto da Zeus; Celia de la Cerna, la madre di Roberto Che Guevara passionaria come il suo stesso figlio; Carmela Borrello, una contadina di Sersale che in una notte di tempesta del 1928 sacrificò la sua vita per salvare i suoi figli; le donne del popolo che, fino alla prima metà del Novecento, animavano i vicoli con le loro voci squillanti e che si consumavano giorno per giorno per riuscire a sbarcare il lunario. Sono alcune delle speciali figure di madri a cui l’associazione San Nicola a voluto rendere omaggio con la manifestazione “W LA MAMMA” svoltasi in un teatro Umberto gremito di gente.

I soci del sodalizio, presieduto da Pino Morabito, hanno inteso realizzare una serata di musica e poesia in onore delle mamme di tutti i tempi. A condurre l’iniziativa, patrocinata dal Comune di Lamezia Terme, il professor Gaetano Montalto e la giornalista Maria Scaramuzzino. A portare il saluto del sodalizio è stata Angela Isabella, componente dell’associazione; a declamare i versi gli altri soci del sodalizio: Francesco Davoli, Pino Mete, Maria Esposito, Salvatore e Maria Grazia De Biase.

Non poteva mancare l’omaggio a degli illustri poeti calabresi come Dario Galli, Felice Mastroianni, Vittorio Butera. Ospiti i bambini della scuola primaria di Pianopoli che hanno recitato delle poesie sulla mamme e il coro “Note ascendenti” dell’istituto comprensivo di Sant’Eufemia, diretto dalla docente Maria Adriana Longo, che ha eseguito dei brani in tema.
Ad accompagnare musicalmente i brani i maestri Giovanni Cimino (mandolino), Franco Cefalà ( chitarra) e Francesco Sinopoli (pianoforte).

A portare il saluto dell’amministrazione comunale il sindaco Paolo Mascaro e l’assessore Michelangelo Cardamone.
Tra gli ospiti previsti anche gli alunni del plesso Savutano dell’istituto comprensivo Nicotera – Costabile; i bambini avrebbero dovuto essere accompagnati dalla docente Teresa Mastroianni che, purtroppo è mancata improvvisamente proprio qualche ora prima della manifestazione. Gaetano Montalto, amico e collega della nota e stimata insegnante, con la voce piena di commozione ha ricordato le doti umane e professionali di Teresa Mastroianni che aveva preparato i suoi bambini con tanto impegno e dedizione. La sua classe, oltre a partecipare alla manifestazione dell’associazione San Nicola, avrebbe dovuto esibirsi anche alla manifestazione conclusiva di Ragazzi in gamba a Chiusi. Il suo ricordo ha profondamente emozionato il pubblico dell’Umberto che l’ha salutata idealmente con applausi scroscianti.

La manifestazione si è conclusa con un momento di convivialità nella piazzetta del teatro.

Pubblicità

Pubblicità