Cronaca

Lanciavano pietre contro le auto a Castrovillari, due denunciati

Dalla loro auto lanciavano sassi contro un’auto in transito causandone lo sbandamento. Bloccati dalla Polizia.

L’episodio risalente alla mattinata del 6 marzo scorso, vede protagonisti due incensurati denunciati a piede libero per aver lanciato pietre dal loro autoveicolo contro un’autovettura in transito.

In particolare, gli agenti della volante della Polizia di Stato afferenti al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Castrovillari, nel transitare lungo la strada provinciale 241 hanno assistito allo sbandamento improvviso di un’auto, uscita poi fuori strada. Subito dopo, la stessa veniva affiancata da un secondo veicolo il cui conducente alla vista della volante si era rapidamente allontanato.
Immediato è stato l’intervento dei poliziotti per prestare soccorso agli occupanti dell’auto sbandata, i quali hanno dichiarato di essere stati colpiti da una pietra lanciata proprio dal veicolo che li aveva affiancati e si era subito allontanato.

Dopo essersi assicurati dello stato di salute delle persone coinvolte nell’incidente, gli agenti si sono lanciati all’inseguimento del veicolo sospetto, intercettato poco dopo. Gli occupanti del mezzo, vistisi braccati dalla Polizia, hanno cercato di liberarsi di una borsa contenente diverse pietre lanciandola dal finestrino.
I due passeggeri, entrambi incensurati, sono stati pertanto accompagnati presso gli Uffici del Commissariato di Rossano e denunciati all’A.G. competente per attentato alla sicurezza dei trasporti e danneggiamento. Si è poi provveduto al ritiro della patente di guida a carico del guidatore.

Pubblicità

Pubblicità