Cronaca

Lotta a prostituzione e immigrazione clandestina: fermate 13 nigeriane

L’attività della Polizia di Stato ha portato al fermo di 13 donne dedite alla prostituzione e all’espulsione diretta di due di esse perché irregolari.

Nel pomeriggio di ieri gli agenti della Polizia di Stato hanno effettuato un servizio di contrasto al fenomeno della prostituzione e dell’immigrazione clandestina nei Comuni di Rossano e Corigliano Calabro.
L’attività condotta su ampio raggio ha visto impegnato personale della Questura di Cosenza – Ufficio Immigrazione, Polizia Scientifica, U.P.G.S.P. – del Commissariato di Rossano e del Reparto Prevenzione Crimine Calabria Nord.

All’esito del servizio sono state condotte negli Uffici del Commissariato di Rossano nr. 13 donne di nazionalità nigeriana dedite alla prostituzione lungo la statale jonica.
Sono stati effettuati anche specifici accertamenti finalizzati a verificare la posizione amministrativa e la regolarità della permanenza delle stesse sul territorio nazionale.
Due di esse, risultate irregolari , sono state trattenute presso gli Uffici di Polizia ed espulse in data odierna con accompagnamento presso il CIE di Roma per il successivo rimpatrio.

Pubblicità

Pubblicità