Politica

MeetUp sul caso Multiservizi: “Costanzo passi dalle parole ai fatti”

Dopo le dichiarazioni del presidente della Lamezia Multiservizi sulle spese “allegre” del precedente management, il gruppo MeetUp chiede di denunciare i fatti alla Procura. 

COMUNICATO STAMPA

Come Meetup 5 Stelle Lamezia Amici di Beppe Grillo non potevamo restare certo in silenzio dopo l’interessante comunicato attraverso il quale il presidente della Lamezia Multiservizi, Giuseppe Costanzo, ha recentemente risposto alle accuse mossegli pochi giorni prima da Sinistra Italiana. Troppo gravi, infatti, le dichiarazioni del massimo dirigente riguardo presunte spese “allegre” alle quali si sarebbe lasciato andare il precedente management dell’azienda in house del Comune.

Nello specifico, Costanzo ha fatto riferimento a compensi aggiuntivi di qualche decina di migliaia di euro annui a testa (delibera del 15 luglio 2010) e, per ciò che riguarda il periodo dal 2007 al 2010, a rimborsi spese per un ammontare di circa 19.000,00 euro che si sarebbe fatto corrispondere sempre l’allora management della gestione Speranza – Pd per spese carburanti, ristoranti ed alberghi.

Accuse gravi, anche perché riteniamo provate da atti essendo state snocciolate con tanta dovizia di particolari, che non possono e non devono cadere nel dimenticatoio. Di conseguenza, invitiamo caldamente il presidente Costanzo a passare dalle parole ai fatti, denunciando il tutto alla Procura della Repubblica, alla Procura della Corte dei Conti e, visto che fa riferimento a dati di bilancio precedenti che non ritiene veritieri, proponendo un’azione di responsabilità verso i precedenti amministratori. È ora che in questa città chi amministra, o ha amministrato in passato, inizi a rispondere legalmente e penalmente di eventuali misfatti commessi nell’esercizio delle proprie funzioni.

Meetup 5 Stelle Lamezia Terme

Amici di Beppe Grillo

Pubblicità

Pubblicità