Calabria Politica

Caso metro-tranvia, le considerazioni di Marco Ammendola

Riportiamo la nota di Marco Ammendola sul caso metro-tranvia.

“Ci duole leggere le ultime dichiarazioni del senatore accademico Michele Leonetti, per noi invece la metro-tranvia resta un’idea utopistica figlia della politica del “magna magna”.

Come Unical in Movimento, Cosenza e oltre – Il meetup delle idee e Meetup di Rende non concordiamo con le parole del senatore accademico, anzi siamo convinti che la maggior parte degli studenti preferisca collegamenti di superficie più veloci derivati da un potenziamento delle circolari che già attraversano l’hinterland cosentino. Un’opera faraonica come la metro-tranvia, porterebbe giovamento solo ai soliti noti e sarebbe una spesa enorme per la collettività, all’incirca 160 milioni di euro.

Infine – precisa Ammendola – i centri storici si valorizzano con azioni concrete e non con idee campate in aria, proponiamo infatti all’interno dell’Università uno sportello turistico su Cosenza e Rende, gestito direttamente dagli studenti del corso di Laurea di Scienze Turistiche presente all’interno dell’Unical. Proponiamo questa nostra idea al senatore convinti che sarà valutata e discussa nel prossimo senato accademico”.

Marco Ammendola

Pubblicità

Pubblicità