Cronaca Lamezia Politica

Panedigrano: “La ‘ndrangheta lametina non demorde”

Due proposte di solidarietà ad Alessia Truzzolillo

Comunicato stampa:

Panedigrano

Benvenuto Festival Trame e benvenuto Procuratore Generale Gratteri. La ‘ndrangheta lametina non demorde. Vuole manifestare la sua vitalità alzando il tiro delle intimidazioni fino a portarlo ad uno dei massimi livelli, quello dell’informazione incisiva e coraggiosa.

È un livello di sfida che la città di Lamezia non può e non deve sopportare. Altro che insorgere contro ipotesi di un nuovo scioglimento per infiltrazioni mafiose del consiglio comunale. Le forze sane della città devono auspicare una bonifica a fondo di tutte le contiguità e le zone grigie che sono già venute fuori tra la mafia e alcuni politici e che Alessia Truzzolillo ha magistralmente raccontato sul Corriere della Calabria.

E allora due semplici proposte.

Primo. Ritroviamoci in piazza (concordando tutti insieme le associazioni civiche luogo, tempo e modi) per manifestare solidarietà verso Alessia Truzzolillo e la stampa libera.

Secondo. Il Festival Trame faccia di Alessia la sua testimonial a partire dalla inaugurazione di quest’anno, in cui al posto del Sindaco o di politici vari sia lei stessa a presentare sia il Festival, sia e soprattutto l’incontro con il Procuratore Gratteri, perché la nostra ottima giornalista è vittima di questa grave minaccia proprio per avere incisivamente riferito della sua inchiesta Crisalide.

Pubblicità

Pubblicità