Calabria

Pasquale Bruni: Chiudere gli aeroporti in Calabria è un errore

L’industriale calabrese Pasquale Bruni ha rilasciato un’intervista a Klaus Davi nell’ambito di un documentario incentrato sul Made in Italy e le sue eccellenze.

pasquale bruni“La chiusura degli aeroporti di Crotone e di Reggio Calabria è assolutamente incomprensibile. Così si condanna il Sud all’isolamento” – afferma lo stilista del gioiello, a capo di una importante griffe nota a livello internazionale che porta il suo nome. “Il Sud è una cosa bellissima, però è la politica che deve fare qualcosa; deve mettere in sicurezza gli imprenditori per incentivare gli investimenti e garantire le condizioni base di mercato, altrimenti diventa molto difficile. L’artigianato è l’ossatura del nostro paese”.

La storia di Bruni ha inizio quando lasciò molto giovane il suo paese Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, destinazione Valenza Po, una piccola città piemontese, dove rimase colpito dall’arte orafa al punto di farne il proprio lavoro con ottimo successo.

“Torno in Calabria qualche volta. Io sono calabrese, per me la Calabria è il posto più bello che c’è, però è abbandonato da tutti, forse molto più della Sardegna. Il Sud potrebbe essere un paradiso”, conclude Bruni.

Al link video un’anticipazione del documentario del massmediologo Klaus Davi.

Pubblicità

Pubblicità