Sport

La Polisportiva Norcia ringrazia la Royal e le scuole lametine

“Un ringraziamento speciale va a tutte le scuole che hanno ospitato la nostra squadra di calcio a 5 nel week end passato a Lamezia. Sono stati due giorni davvero belli e per noi è stato un momento di libertà dalla paura che costantemente abbiamo e dalla tristezza che portiamo addosso.
Polisportiva NorciaSoprattutto è stato un modo per poter ritrovare tutta la squadra in quanto siamo dislocate in varie zone del territorio.
Speriamo di avervi lasciato anche noi qualcosa con le nostre storie magari un sorriso in più per affrontare la vita con tanta forza! Grazie ancora a tutti, noi vi portiamo nel cuore sempre!”

E’ il testo di una lettera fatta pervenire da Alessandra Antonini ospite alle recenti Final Eight qui a Lamezia Terme con tutte le sue compagne (Natascia Bettelli, Angela Mancinelli, Claudia Liberatori, Antonella Lupi e le tre piccole mascotte Desirè, Luna e Alioscia) della Polisportiva Città di Norcia, particolarmente grata alla Royal elogiata proprio prima della sua gara dei quarti al centro del PalaSparti.
La squadra umbra, adottata dalla Royal Team Lamezia durante le Final Eight, ha testimoniato la sua tragica esperienza con un significativo video (“Il cuore è lontano”) sulle macerie del sisma estivo che ha distrutto le loro case, scuole e comuni. Le eloquenti  immagini con le ragazze che camminano per i loro paesini ora spettrali, hanno commosso le centinaia di studenti che in quel sabato mattina non hanno trattenuto lacrime e commozione alla proiezione del video stesso.
Polisportiva NorciaToccanti le parole di Alessandra durante il tour nelle scuole e così anche quelle del giovane tecnico Simone Narlo: “Apprezzate quel che avete e non guardate agli avversari come nemici, ma stringete loro la mano come fanno tutte le squadre che incontriamo noi sempre in trasferta”.
E sì perché la palestra sede delle loro partite ospita ora, a causa del terremoto, centinaia di sfollati e quindi per giocare devono percorrere ogni domenica 70 chilometri ospitati dalla città di Foligno.
E così anche per gli allenamenti ci si ritrova, tutte da paesi lontani tra loro, in strada o in luoghi di fortuna e dunque al freddo.
E per premiare la solidarietà delle varie scuole lametine che hanno contribuito verso queste ragazze con significativi doni quali kit medici e palloni, Eugenio Mercuri ha consegnato la medaglia della Royal Team Lamezia ad uno studente Daniel Gaetano dell’Istituto per Geometri simbolicamente in rappresentanza dei tanti  intervenuti a quegli incontri.
Questa commovente storia del Norcia con le due indimenticabili giornate lametine verrà replicata il prossimo 13 aprile, per volere della Divisione Calcio a 5, quando le ragazze della squadra umbra parteciperanno a Terni al Quadrangolare a loro dedicato con Ternana, Lazio, All Stars e Royal Team Lamezia ed anche lì testimonieranno la loro tragica esperienza.

Pubblicità

Pubblicità