Notizie in evidenza Politica

Precisazioni del Sindaco Mascaro su argomenti discussi in settimana

Il sindaco Paolo Mascaro utilizza la sua pagina Facebook per fornire dettagli sulla sua azione amministrativa e per invitare l’ opposizione alla fattiva collaborazione evitando sterili polemiche che, come sempre accade, lasciano il tempo che trovano.

Precisazioni del Sindaco Mascaro
Il comunicato di Mascaro si apre con un chiarimento relativo al bando sul Verde Pubblico per poi dare notizia dell’inserimento di Lamezia Terme tra le aree di crisi, dell’approvazione del piano spiaggia e del piano locale del lavoro che, da qui a breve, potrà essere avviato.
In merito al bando sul Verde Pubblico, avendo ricevuto varie accuse relative alla scarsa trasparenza nella gestione della gara, il sindaco ha precisato che:
“A seguito delle determine dirigenziali nn. 81 ed 82 del 16/12/16, pubblicate sull’albo pretorio dal 16 dicembre al 31 dicembre unitamente ai 13 allegati tecnici, si è proceduto a gara mediante richiesta di offerta sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione con aggiudicazione all’operatore che offrirà il prezzo più basso; onde garantire la massima trasparenza, sono stati invitati tutti gli operatori abilitati con sede in Calabria e tra questi anche la Ecosud che un Consigliere comunale indicherebbe addirittura fra le ditte non invitate.
Non si comprendono, quindi, i dubbi e le perplessità sollevate, addirittura anche da Consiglieri Comunali che dovrebbero ben conoscere la normativa e quindi la trasparenza delle procedure adottate.
Ovviamente il sottoscritto e l’intera amministrazione non hanno assolutamente inteso effettuare “sgarbi” a Raffaello Conte il quale gode della massima stima ed al quale non può non andare il ringraziamento continuo per la passione e l’amore mostrato in ogni suo atto nei riguardi di Lamezia e che continua sia con apposita convenzione, sia con le associazioni di promozione sociale e sia con il suo ammirevole volontariato ad essere soggetto propulsore del desiderio di continuo miglioramento dell’arredo urbano; chiaramente, però, ogni appalto risponde a rigorose norme di legge alle quali l’amministrazione non intenderà mai sottrarsi”.
Fatta chiarezza su questo punto, il sindaco Mascaro affronta poi la questione dell’emergenza freddo nelle scuole della città e precisa: “Il brusco calo delle temperature verificatosi negli ultimi giorni ha inoltre acceso le polemiche in merito agli impianti di riscaldamento di alcuni istituti scolastici e il sindaco ha così voluto rispondere a chi aveva chiesto un’ordinanza sindacale per la chiusura dei plessi.
Come noto, il Sindaco può emettere l’ordinanza sindacale ex art. 54 TUEL solo in via eccezionale per prevenire e/o eliminare gravi pericoli che minacciano incolumità pubblica e la sicurezza pubblica; ciò può avvenire ad esempio per particolari allerte meteo che possano minacciare detta incolumità” concludendo poi come “alcuna segnalazione di particolare criticità e’ pervenuta con riferimento alle scuole di pertinenza dell’amministrazione comunale”.
Il comunicato poi prosegue affrontando il problema del Piano Strutturale Comunale, argomento all’ordine del giorno dell’ultimo consiglio comunale.
Così Mascaro afferma che per quanto riguarda la questione PSC “si è deciso di procedere con quanto già in atto senza concederne l’annullamento. Si sta lavorando sulle 177 osservazioni e, recependo parte importante delle stesse, si procederà a caratterizzare il piano secondo la visione strategica dell’amministrazione in carica.
Ovviamente non poteva procedersi ad annullamento della precedente delibera di adozione in quanto ciò avrebbe comportato costi ingentissimi per centinaia di migliaia di euro per nuova progettazione nonché seri dubbi sulla legittimità procedurale essendosi già esaurita la fase delle osservazioni. Interesse della città e’ di avere in tempi rapidi un piano funzionale ed a questo si continuerà alacremente a lavorare”.
A proposito delle critiche sul PSC del 2015 legato alla precedente amministrazione, il primo cittadino ha precisato: “Il piano approvato non sarà né di Mascaro ne’ di Speranza ma della città che ha bisogno di prospettive di serio sviluppo”.
Il Primo Cittadino poi non ha lasciato correre gli attacchi che Rosario Piccioni, consigliere di opposizione, non ha evitato di sferrare in merito al cambiamento del sistema di posta elettronica che pare causi disagi fra i dipendenti comunali.
Il sindaco Mascaro ha affermato l’esatto contrario dicendo: “Non sussistono affatto i disagi lamentati”.
Al consigliere Piccioni ha poi rivolto l’invito a non ironizzare sulla circostanza del risparmio di euro 18.000 e lo ha invitato a leggere il sito “openbilanci” che classifica Lamezia, al 31/12/2014, al primo negativo posto sui 131 comuni italiani da 50.000 a 200.000 abitanti quale debito complessivo ed al 119^ quale equilibrio parte corrente.
“Questo è il Comune dal sottoscritto ereditato – scrive Mascaro – che ha fatto passi da gigante proprio per i risparmi sui quali incautamente il Consigliere ironizza”.

Pubblicità

Pubblicità