Cronaca

Progetto Pusher: perquisizioni, controlli e un arresto per spaccio di droga davanti scuola

Continua l’attività della Polizia di Stato di Catanzaro contro la detenzione illegale di sostanze stupefacenti.

Proseguono i controlli del territorio nell’ambito del progetto nazionale “Pusher” finalizzato al contrasto di spaccio di sostanze stupefacenti. Nelle giornate del 3 e 4 febbraio, infatti, la Squadra Mobile di Catanzaro – con l’ausilio di alcuni equipaggi del reparto prevenzione crimine Calabria “Centrale” Vibo Valentia, del personale della squadra volante della questura, dell’unità cinofila della questura di Reggio Calabria – ha svolto un’intensa attività operativa con numerose perquisizioni personali e domiciliari, controlli in esercizi pubblici e in luoghi ritenuti a rischio per la commissione di reati connessi alla droga.

L’attività di contrasto posta in essere dalla Polizia di Stato è partita nei pressi di alcune scuole del capoluogo calabrese;  in una di queste operazioni è stato arrestato e poi posto ai domiciliari P. M. di 25 anni sorpreso mentre cedeva sostanze stupefacenti ad una minore di 18 anni. L’uomo a seguito di perquisizione è stato trovato in possesso di 3 involucri contenenti marijuana e nella sua abitazione sono stati poi rinvenuti altre 8 dosi e altro stupefacente, già polverizzato, per un peso complessivo di 8,7 grammi.

Ulteriori controlli sono stati effettuati nella zona della stazione ferroviaria di Catanzaro Lido, zona notoriamente frequentata da soggetti dediti alla cessione di sostanze stupefacenti, che hanno portato al deferimento di:

  • F. R. S di 26 anni, trovato in possesso a seguito di perquisizione domiciliare di due involucri in cellophane contenenti marijuana per un peso complessivo di 11,59 grammi, nonché un bilancino di precisione abilmente occultati in un comodino nella propria camera da letto.
  • L. L. A. di 25 anni, trovato in possesso di marijuana per un peso complessivo di 9,10 grammi.

Inoltre, è stato contestato l’illecito amministrativo a tre persone: S.F. di 33 anni, trovato in possesso di circa 3,3 grammi di marijuana; R.S. di 38 anni, trovato in possesso di un involucro contenente 0,6 grammi di eroina; D.C. di 22 anni, trovato in possesso di due involucri in cellophane di 1,37 grammi contenenti marijuana. I tre soggetti sono stati poi segnalati al Nucleo Operativo Tossicodipendenze della Prefettura.

Da altre perquisizioni personali e domiciliari è stato denunciato  D.S. di 23 anni, con precedenti, che nascondeva a casa 1,53 grammi di cocaina, due bilancini e un grinder con residui di marijuana. Sanzioni amministrative sono state invece disposte per M.G. (25 anni) e A.V. (34 anni), entrambi sorpresi in possesso di marijuana e cocaina.

Ecco il bilancio delle due giornate: 21 perquisizioni, 126 persone sottoposte a controlli e 193 veicoli controllati.

Pubblicità

Pubblicità