Quarti di Coppa Italia, la Conad Lamezia vince al tie-break contro Leverano

In Sport On
- Updated

Conad Lamezia-Bcc Volley Leverano 3-2 (25-16, 18-25, 18-25, 25-22, 15-12)

Comunicato stampa:

Durata set: 22’-24’-24’-29’-17’

Conad Lamezia: Gerosa 3, Spescha 20, Alborghetti 8, Turano 6, Bruno 12, Garofalo 8, Zito lib. Sarpong 4, Alfieri, Del Campo 7, Polignino, Gaetano.

Non entrati: Chirumbolo

Allenatore: Vincenzo Nacci

Bcc Volley Leverano: Laterza, Galasso 13, Sergio 10, Scrimieri 15, Orefice 24, Serra 6, Franco lib., Di Mastrogiovanni lib., Ingrosso

Non entrati: Cagnazzo G., Francone, Savina, Miraglia

Allenatore: Zecca

Arbitri: Chiara Santangelo e Claudio Spartà di Catania

Si sfidano due prime della classe e al palazzetto dello sport di Pianopoli volano scintille. La vittoria al tie-break della Conad su Leverano, arrivata al termine di un match tiratissimo, permette alla squadra di Nacci di andare a giocare la gara di ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia a Leverano con un minimo vantaggio.

Nacci conferma la formazione base che aveva avuto la meglio la settimana scarsa su Cinquefrondi. La diagonale principale è composta da Gerosa e capitan Spescha, Alborghetti e Turano sono i centrali, sulle bande Garofalo e Bruno, Zito libero. Di studio, inevitabilmente, i primi scambi. C’è la giusta tensione e la paura di sbagliare, ma la Conad pian piano prende le misure agli avversari.

Spescha e compagni toccano praticamente ogni pallone a muro, aiutando molto la difesa e di conseguenza l’attacco. La Conad mette la testa avanti (10-7) incrementando via via il suo vantaggio grazie ad una prova senza sbavature, qualche errore solo al servizio. Il punto decisivo, che vale il 25-16 arriva grazie ad un’invasione a rete dei pugliesi.

Leverano parte con un piglio diverso nel secondo set e grazie al turno in battuta Orefice passa avanti 3-5. Manca, tra i giallorossi, la precisione e la lucidità della prima parte di gara, la ricezione non è più perfetta, anche l’intesa muro-difesa viene meno. Gira tutto al meglio invece tra le fila di Leverano, dove la ricezione è impeccabile e Laterza può servire al meglio i propri attaccanti (11-15). La Conad accusa il colpo e sbanda, Leverano capisce il momento di difficoltà dei locali e spinge (14-21). Nacci cambia la diagonale principale, dentro Alfieri-Sarpong per Gerosa-Spescha, poi dentro anche Del Campo per Bruno. Sul 18-23 in battuta entra anche Polignino per Alborghetti. L’errore in battuta del numero 12 regala però a Leverano la prima di una lunga serie di palle set. Il muro di Serra su Del Campo chiude subito un parziale da dimenticare per i lametini (18-25).

Incredibilmente equilibrato l’avvio di terzo set. Il primo break è per la Conad che stacca gli avversari 8-6 ma si fa poi recuperare e superare da Leverano 8-9. Alcuni errori di troppo dei giallorossi costano un vantaggio più largo a favore degli ospiti (11-14). Ottenuta la battuta è una pipe di Bruno a valere il 13-14, subito dopo un attacco di Spescha che spiazza il muro vale il pareggio, mentre un attacco fuori di Sergio vale il sorpasso 15-14. Si gioca su ogni pallone da una parte e dall’altra. Si lotta senza risparmiarsi. Leverano rimette prepotentemente la testa avanti con un muro di Scrimieri su Garofalo che vale il 16-19. Da qui in poi solo Leverano in campo. Un ace di Sergio vale il +4 (17-21), un attacco fuori di Spescha il + 5 (17-22), un primo tempo di Scrimieri il +6 (17-23). Il punto del 18-25 è un errore di ricostruzione dei lametini che permette a Leverano di andare avanti 2-1 nel conto totale dei set.

Il quarto set comincia con la novità Del Campo al posto di Garofalo ma con Leverano ancora a fare la voce grossa. Un muro di Scrimieri su Alborghetti vale il 3-6. Sbagliano però anche i pugliesi e due attacchi consecutivi spediti out da Orefice riportano in gara la Conad che trova con Gerosa il punto del sorpasso (7-6). Spescha e compagni ritrovano fiducia e ci mettono il cuore. È il turno in battuta del capitano a segnare la svolta. Il suo servizio spinto e le difficoltà in costruzione degli avversari portano Lamezia sul 16-11. Gli attacchi in diagonale strettissima di Orefice però continuano a fare male e Leverano si riporta in scia (22-21). Nacci ricambia la diagonale principale e la scelta premia. Sarpong mette a terra il pallone che vale il 24-22 e due palle set. Set che chiude poi Alborghetti con un muro su Sergio.

Il te-break si apre con gli stessi uomini che hanno vinto il quarto parziale. Dopo due errori del capitano (3-5) Nacci cambia ancora la diagonale principale. Torna in campo anche Garofalo per far rifiatare Bruno. Un muro di Alborghetti su Galasso vale il pareggio 5-5. Il vantaggio dei giallorossi arriva sul cambio campo (8-7) grazie al primo tempo di Turano. Un ace di Sarpong aiutato dalla rete vale il 9-7. Leverano riesce a ritrovare la parità 12-12 ma il primo tempo di Alborghetti permette a Lamezia di mettere la testa avanti 13-12. Il muro di Alborghetti su Scrimieri regala alla Conad la palla match che viene subito realizzata grazie all’errore in ricostruzione ospite.

Una vittoria sofferta e sudata, frutto anche e soprattutto del carattere e della fame di chi è subentrato dalla panchina. Una vittoria dalla quale ripartire per provare a centrare l’accesso al Final Four di Coppa.

Ufficio Stampa Top Volley Lamezia

Articoli Correlati

la Conad Lamezia vince contro la Gupe-LameziaTermeit

La Conad Lamezia batte la Gupe al tie-break

Una vittoria faticosa per la Conad Lamezia che espugna Catania e conferma il primato (altro…)

Read More...
Sangue infetto, conferenza al Liceo Galilei di Lamezia Terme

Sangue infetto, conferenza al Galilei di Lamezia

S’e’ discusso dello scandalo del sangue infetto stamattina con alcune classi quarte del Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Lamezia

Read More...
maltempo-LameziaTermeit

Tempo instabile sulla Calabria, la Protezione civile dirama allerta meteo

La Protezione civile Calabria ha diramato un'allerta meteo per la giornata di domani, domenica 22 aprile. (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu