Sport

Real Cosenza ed Academy Lamezia Campioni Regionali

Real Cosenza ed Academy Lamezia si laureano Campioni Regionali: al termine delle due finali giocate al Centro Tecnico Federale di Catanzaro, Segato Viola e C.S.P.R. 94, seppur lottando con impegno, nulla hanno potuto contro le due squadre di Cosenza e Lamezia.
Real CosenzaDue vittorie arrivate grazie ad una condizione fisica importante che lascia ben sperare per le fasi nazionali in cui siamo certi che la Calabria verrà rappresentata da due forti formazioni.
Nella gara Giovanissimi la Segato Viola ha retto solo un tempo per poi lasciarsi andare ad un inatteso nervosismo che ha compromesso decisamente la gara: i meriti del Real Cosenza sono stati quelli di mantenere sempre la calma ed approfittare della poca lucidità degli avversari.
Costabile e Belcastro, doppietta per entrambi, mattatori dell’incontro: se è una novità per il difensore centrale, per il forte attaccante cosentino è una piacevole certezza, viste le sue prestazioni con la Rappresentativa Regionale di Mister Mercuri. Per quanto riguarda la gara Allievi, il C.S.P.R. ’94 ha pagato probabilmente lo sforzo fisico della gara di ieri in cui i ragazzi di Mister Giorgi avevano giganteggiato nel secondo tempo contro il Popilbianco.
Tuttavia grande la prova dei ragazzi di Mister Sereno: De Pace e compagni non hanno perso la calma pur passando in svantaggio quasi immediatamente e con ottime trame di gioco hanno prima rimesso in parità l’incontro chiudendolo con un uno-due micidiale già nel primo tempo.
Nella ripresa, complice la superiorità numerica, hanno agevolmente controllato gli avversari, trovando addirittura la rete del poker.

Le gare ed i tabellini

Giovanissimi

Real Cosenza – Segato Viola 1-0 (1-0)

Marcatori: al 23’pt e al 6’st Costabile, al 20’st Gaudio, al 25’st ed al 26’st Belcastro (RC)

Real Cosenza: Cozza (dal 29’st Scarcelli), Chiodo, Rizzuto (dal 31’st Milordo), Fuoco (dal 33’st Di Donato), Rota (dal 26’st Fiore), Costabile, Domanico (dal 33’st Sidoti) Chiappetta, Belcastro (dal 29’st Monaco), Gaudio, Aita. All.: Sig. Iuliano

Segato Viola: Fascì (dal 27’st Ielo), Tosti, Iaria (dal 34’st Calabrese), Manglaviti, De Marco (dal 27’st Bongani), Spina (dal 13’st Cama), Sgrò (dal 14’st Pannuti) , Giampaolo, Nicolò (dal 15’st Spoleti), Giorgi, Mangano (dal 27’st Cento). All.: Sig. Cassalia

Arbitro: Sig. Longo (Sez. Paola) Assistenti: Sig. Ferragina (Sez. Catanzaro) e Sig. Fiorentino (Sez. Soverato)

Ammoniti: Rota e Gaudio (RC)

Espulsi: Tosti (SV) al 14’st per comportamento non regolamentare, Manglaviti al 21’st per doppia ammonizione e Giampaolo al 28’st (SV) per comportamento antisportivo

Una gran bella finale Giovanissimi quella andata in scena questo pomeriggio al Centro Tecnico Federale di Catanzaro. Due ottime squadre che con la prestazione odierna hanno legittimato in pieno il loro approdo alla gara conclusiva: tecnica sopraffina e ottime trame di gioco hanno caratterizzato la partita di tutti i giovani calciatori scesi in campo.
Alla distanza ha prevalso il Real Cosenza che ha approfittato del nervosismo dei ragazzi reggini dopo aver subito il secondo gol. Da lì in poi Belcastro e compagni hanno giocato in scioltezza chiudendo addirittura in goleada.
La Segato Viola ha subito una occasione con Giorgi, ma il tiro del talento reggino termina di poco al lato. Il Real Cosenza capisce che dal lato del 10 viola possono esserci pericoli importanti e le marcature si fanno sempre più strette. Dall’altra parte è Belcastro a giganteggiare in fase offensiva: il forte attaccante cosentino si muove con grande grinta ed ottima visione di gioco dando modo ai propri compagni di sistemarsi per il meglio.
Il Real Cosenza passa in vantaggio al 23’: sugli sviluppi di un calcio di punizione è Costabile a colpire la sfera e metterla alle spalle di Fascì. La Segato Viola reagisce ed ha una ghiotta occasione con Manglaviti che tutto solo in area di rigore colpisce di testa non inquadrando lo specchio della porta. Il primo tempo termina con il Real Cosenza in vantaggio: nella ripresa ci si aspetta un Real Cosenza guardingo, ma al contrario parte subito forte. Al 5’ è Fascì a negare la gioia del gol prima a Belcastro e successivamente ad Aita.
Un minuto dopo ancora prodezza dell’estremo difensore reggino che toglie dall’incrocio un preciso colpo di testa del solito Belcastro. Il gol è nell’aria e proprio sugli sviluppi del calcio d’angolo è ancora Costabile a colpire tutto solo sul secondo palo ed a realizzare il raddoppio per il Real Cosenza.
La Segato ha subito l’occasione per dimezzare lo svantaggio: Giorgi si invola sulla destra sul filo del fuorigioco, mette la palla al centro ma Nicolò arriva con un attimo di ritardo facendo sfumare l’azione. Il nervosismo a questo punto ha il sopravvento e la Segato Viola rimane in dieci uomini a causa dell’ espulsione di Tosti: il Real Cosenza ne approfitta subito trovando la terza rete con Gaudio che sfrutta al meglio una precisa assistenza di Belcastro.
I reggini perdono ulteriormente la testa e subiscono un’ulteriore espulsione: a ricevere il rosso è Manglaviti. Il Real Cosenza cinicamente approfitta della doppia superiorità numerica e con un uno-duo micidiale di Belcastro fissa la gara sul 5-0 finale.
Giusto il tempo per il direttore di gara di sanzionare con un ulteriore cartellino rosso Giampaolo e triplice fischio che dà il via alla festa biancoazzurra: il Real Cosenza è Campione Regionale!

Allievi

Academy Lamezia – C.S.P.R. ‘94 4-1 (3-1)

Marcatori: al 11’ pt Gliozzi (C), al 22’pt Popan (AL), al 29’pt Perri (AL), al 35’pt Loiacono (AL), al 11’st Pellegrino (AL)

Academy Lamezia: Cassalia, Falvo (dal 31’st Polimeni), Pungitore (dal 36’st Calvieri), Ruberto, Popan, De Pace, Liparota (dal 17’st Pugliese), Giampà P., Pellegrino (dal 29’st Fazio), Perri (dal 18’st Giampà L.), Loiacono (dal 26’st Notarianni). A disp.: De Pace G.. All.: Sig. Sereno

C.S.P.R. ‘94: Commisso (dal 26’st Rullo), Deluca (dal 17’st Giorgi), Piscuneri, Suraci, Scrivo, Galluzzo (dal 26’st Deluca G.), Cosa (dal 26’st Fuda), Minici, Gliozzi, Panetta, Nobile (dal 12’st Murdaca). All.: Sig. Giorgi

Arbitro: Sig. Zangara (Sez. Catanzaro) Assistenti: Sig.ri Roperto e Crosta (Sez. Lamezia Terme)

Ammoniti: Deluca (C), Ruberto (AL)

Espulsi: Minici AL 38’pt per grave fallo di gioco

L’Academy Lamezia trionfa nel campionato Allievi: al termine di una gara combattuta i lametini hanno la meglio su un CSPR 94 combattivo e mai domo. Partono forte i ragazzi di Mister Giorgi che trovano subito il vantaggio grazie a Gliozzi che finalizza al meglio un assist di Nobile.
L’inizio da brivido non demoralizza De Pace e compagni che iniziano a macinare gioco: un difensore reggino riesce a salvare sulla linea di porta un pallonetto di Perri dopo una uscita avventata di Commisso.
Il pari è nell’aria considerata la leggera supremazia territoriale dell’Academy: al 22’ è Popan a realizzare il pareggio con un gran colpo di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione.
Pochi istanti dopo l’Academy ha la palla del vantaggio ma Loiacono si fa ipnotizzare da Commisso. E’ Pellegrino poi a provarci dalla grande distanza ma è sempre Commisso a dire di no con un prodigioso intervento: dal calcio d’angolo scaturito nasce il vantaggio Academy. La palla arriva al limite dell’area e Perri con una formidabile rovesciata trova la parabola giusta per battere l’incolpevole Commisso.
Il CSPR 94 reagisce subito ma il tiro di Cosa viene miracolosamente deviato in angolo da un difensore. Al 35’ la svolta della partita: Loiacono anticipa un difensore, entra in area ma prima del tiro viene steso da un avversario. Per il direttore di gara Zangara non c’è alcun dubbio: è rigore.
E’ lo stesso Loiacono a battere Commisso. Il primo tempo si chiude con l’espulsione per capitan Minici del CSPR. Nella ripresa il CSPR tenta una reazione seppur in inferiorità numerica, ma la partita viene chiusa definitivamente da Pellegrino. L’attaccante dell’Academy riceve ai trenta metri e lascia partire un gran tiro a giro con la palla che termina la sua corsa all’incrocio dei pali.
Da questo punto l’Academy controlla agevolmente ogni sortita del CSPR 94 ad ancora con Pellegrino avrebbe l’opportunità di chiudere il pokerissimo ma Commisso è bravo in uscita.
Termina la gara con l’Academy Lamezia in festa per aver raggiunto uno storico traguardo: grande soddisfazione per Felice Natalino e la sua famiglia che dopo soli due anni di esistenza già possono festeggiare un titolo regionale.

Pubblicità

Pubblicità