Politica

Reventino-Savuto: incontro su fusione digitale e moneta complementare

Si è svolto nella giornata odierna l’incontro dei Sindaci del Reventino e del Savuto presso l’Officina della Cultura a Soveria Mannelli.

Piazza Bonini, Soveria Mannelli

Soveria Mannelli – Incontro dei sindaci e vice sindaci del Reventino e del Savuto con idee e proposte per lo sviluppo del territorio.

Il sindaco di Scigliano, Raffaele Pane, ha proposto di chiedere ai colleghi dell’area pilota “Reventino-Savuto” di far diventare l’Officina della Cultura sede del progetto finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e che coinvolge proprio questo territorio. In tale contesto, a breve si attueranno i protocolli d’intesa tra le amministrazioni coinvolte.

La riunione è poi proseguita affrontando il tema della collaborazione tra i Comuni, in particolare attraverso la fusione digitale e lo sviluppo economico complementare. Ha introdotto il vice sindaco di Soveria Mannelli, Mario Caligiuri, evidenziando le eventuali potenzialità della fusione digitale delle amministrazioni locali, arricchite da una serie di iniziative innovative, a cominciare dalla moneta complementare.
Si tratta – ha spiegato Caligiuri – di ricercare un’inedita possibilità di sviluppo, oggi indispensabile, i cui esiti vanno però verificati direttamente sul campo con la necessaria collaborazione di cittadini e imprese.”

È quindi intervenuto l’esperto in moneta complementare, Giovanni Passali, che ha illustrato i vantaggi per istituzioni, aziende e cittadini nell’utilizzo di questo strumento basato, come per la lira e l’euro, sulla fiducia.
Per Felice Molinaro lo strumento della moneta complementare va compreso e spiegato nel modo migliore, a partire dai meccanismi di emissione e di estensione del circuito nel quale verrà veicolata la moneta.

Leonardo Sirianni
ha invece rilevato le criticità della ridotta popolazione e della limitata capacità produttiva dell’area.
Il vice sindaco di Decollatura, Giuseppe Musolino, ha evidenziato le straordinarie possibilità dell’innovazione per i territori poiché consente una nuova e proficua collaborazione, aggiungendo che occorre invitare la produzione e il consumo locale.

Il sindaco di Motta Santa Lucia, Amedeo Colacino, ha ribadito il valore delle tecnologie per la gestione consorziata dei servizi e di integrazione reale delle comunità.

Ha concluso il sindaco di San Mango d’Aquino, Leopoldo Chieffallo, che ha evidenziato che non c’è futuro se non vengono messe in rete le tante potenzialità e i servizi del nostro territorio. Lo sviluppo dell’economia locale è il presupposto dello sviluppo del territorio in cui gli enti locali hanno un ruolo di guida e di stimolo per tutti i cittadini.

Pubblicità

Pubblicità