Attualità

Riqualificazione Parco Giochi via Pinna, lettera aperta ai cittadini

Lettera aperta del Comitato informale pro-Parco di Via G. Pinna a Sant’Eufemia ai cittadini su un’idea-progetto inerente la riqualificazione del parco stesso.

Parco Giochi via PinnaCari concittadini,

tutti abbiamo a cuore i nostri bambini ed il loro diritto ad usufruire di aree verdi per giocare e socializzare.
Per questo, vogliamo condividere con tutta la cittadinanza, un’idea-progetto inerente la riqualificazione del Parco Giochi di Via G. Pinna a Sant’Eufemia,  di cui molti di voi conoscono già alcuni dettagli, diffusi mediante volantinaggio e social network,
Il parco, inaugurato solo nel 2011, si trova oggi in uno stato di totale abbandono (sporcizia, giostre e arredi divelti, verde non curato, etc.). Per fermare il degrado degli spazi pubblici ed in particolare delle aree verdi, come avvenuto in molte altre città italiane, anche l’Amministrazione Comunale di Lamezia Terme ha recentemente pubblicato appunto, un Avviso Pubblico per la “Sponsorizzazione delle Aree Verdi”.
La sponsorizzazione prevede la realizzazione, cura e manutenzione di un’area da parte di un privato, per un periodo di 1 o 3 anni rinnovabili, sulla base di un progetto ad hoc.

Il Comune fornisce le utenze (elettricità, etc.) e la potatura degli alberi, mentre la visibilità dello Sponsor è garantita con l’esposizione di cartelli pubblicitari. La concessione di aree verdi e parchi ai privati può consentire ad ognuno di noi di contribuire, in collaborazione con gli uffici comunali preposti al “verde pubblico”, alla tutela e salvaguardia di molte aree della nostra città, coniugando così, sia l’interesse di comunicazione del privato, sia lo stimolo al miglioramento nella gestione della cosa pubblica.
È giunto dunque il momento di lavorare affinché anche i più piccoli che vivono a Sant’Eufemia, senza campanilismo alcuno, possano avere un’area giochi degna di questo nome. Ergo, ora tocca anche a noi (a chi vuole e può!) impegnarsi. Possiamo far squadra oppure possiamo continuare a lamentarci di pagare le tasse e restare inermi, alla finestra a guardare. Oppure non pagare le tasse e lamentarci comunque. A voi/noi la scelta.
In quest’ottica, lo scorso 4 maggio si è tenuta una prima riunione di cittadini interessati alla riqualificazione del parco e renderlo fruibile ai nostri figli e non solo (pensiamo all’hinterland e alle famiglie in viaggio o in sosta nel nostro quartiere “hub” dell’intera Calabria). Altre ne seguiranno.

Vogliamo far presente che l’iniziativa non riguarda solo e soltanto il decoro del parco, ma anche una sfida ai problemi di vandalismo che, a nostro parere, possono essere combattuti non alzando immediatamente cancelli e recinzioni (peraltro molto costose!), ma piuttosto cercando in prima battuta di sensibilizzare e coinvolgere attivamente i ragazzi al corretto utilizzo degli spazi pubblici, unitamente ad un qualche deterrente meno dispendioso come la video-sorveglianza.
Il progetto, in via preliminare, è già pronto. Resta da finalizzare la parte dei preventivi perché l’unico disponibile, al momento, è quello relativo la sostituzione delle giostre divelte.
Per chi è interessato, il progetto è scaricabile cliccando qui.
Ogni commento costruttivo è più che ben accetto.

Gli interventi previsti riguardano: il ripristino delle giostre, dei pavimenti in tartan, degli arredi e della recinzione esistente; l’eliminazione dei “micro-ingressi”; l’installazione di corpi illuminanti, di una fontanella e di un sistema di video-sorveglianza; l’organizzazione di un evento di rilancio; la manutenzione ordinaria delle giostre/arredi e del verde; la stipula di un’assicurazione R.C.
Elementi altresì importanti del progetto, per garantirne la sostenibilità a medio – termine, sono la messa a disposizione dell’area per l’organizzazione di eventi da parte degli adolescenti (ad es. un concorso “diamo un nome al parco”) e la pubblicazione del progetto su una piattaforma online di “crowdfunding” (finanziamento collettivo) che possa veicolare eventuali donazioni per la riqualificazione e manutenzione anche a distanza – pensiamo ai nostri concittadini che vivono fuori e che possono essere interessati a sostenere il progetto.

Detto ciò, rimaniamo a disposizione via email di quanti vogliano unirsi al comitato informale in nuce e di coloro che, per limiti di tempo, vogliano comunque contribuire economicamente al progetto.
Infine, il nostro auspicio è che con l’aiuto di tutti i cittadini si possano trovare presto uno o più imprenditori interessati a sposare il progetto, cogliendo così l’opportunità di diventare “Main Sponsor” e ottenere, oltre alla felicità e alla gratitudine di bambini, genitori e nonni, indubbi vantaggi non solo d’immagine e visibilità (vista la posizione strategica del parco, all’ingresso del centro abitato di Sant’Eufemia tra Aeroporto Internazionale e Stazione Centrale),
Nel frattempo, nostro auspicio è che l’Amministrazione Comunale possa provvedere presto ad una pulizia della spazzatura e alla potatura di siepi ed alberi, così da rendere il parco minimamente fruibile prima che il nostro progetto possa diventare realtà.

Vi aspettiamo numerosi!

Il Comitato informale pro-Parco

di Via G. Pinna a Sant’Eufemia

Pubblicità

Pubblicità