Politica

Rosario De Sensi (CAC): Chiedo l’intervento della DDA di Catanzaro

L’esponente lametino, del movimento civico “Calabria al centro”, Rosario De Sensi sempre attento a dar voce ai problemi del territorio lametino, mortificato e umiliato giornalmente, interviene in merito alle ultime note stampa apparse sui diversi quotidiani locali.

“Vorrei sottolineare che non se ne può più di quello che sta succedendo in questa città – è l’esordio del De Sensi – da diversi mesi non si fa altro che parlare della crisi della Multiservizi, che anziché farla crescere e rappresentare il fiore all’occhiello della città la stanno affossando in tutti i modi con incarichi da capogiro, che nulla producono rispetto alla soluzione dei problemi. Voglio per di più precisare le continue difficoltà dei dipendenti, padri di famiglia, nel vedersi riconosciuta mensilmente la propria retribuzione. Comprendo la gravità nel chiedere l’intervento degli organi deputati alla giurisdizione, visto che in un normale Stato questi problemi dovrebbero essere risolti dalla politica e non dall’intervento sostitutivo dei magistrati ma, è quanto mai necessario una tempestiva azione della Magistratura visto che più volte ho chiesto al Sindaco Mascaro un suo intervento in merito”.

“L’immobilismo di questa amministrazione – continua il De Sensi – è sotto gli occhi di tutti; non si sta facendo nulla per risollevare le sorti della terza città calabrese per grandezza”.

“I cittadini sono stanchi e mortificati da coloro che oggi stanno disamministrando la città di Lamezia Terme; nello specifico, bastava dare più competenze alla Multiservizi (un esempio poteva essere la manutenzione e gestione del verde pubblico)”.

“Ancor più grave è l’attaccamento alla poltrona dei consiglieri comunali, eletti per dare soluzione ai problemi della collettività e non per rimanere immobili di fronte alla distruzione della città. Chiudo con la consapevolezza che il mio appello verrà raccolto dalla Magistratura, in modo tale che si attiverà una verifica sulla legittimità o meno degli stipendi faraonici percepiti da alcuni vertici della Multiservizi”.

Rosario De Sensi

Movimento civico “Calabria al centro”

Pubblicità

Pubblicità