SIA. Comune di Lamezia assente all’incontro col Forum Territoriale Terzo Settore

In Attualità On
- Updated

LAMEZIA. Il decreto ministeriale 239/17 aveva stanziato dei finanziamenti destinati al SIA (Sostegno per l’inclusione attiva), tuttavia queste risorse non sono state ancora avviate, pertanto era stato fissato un incontro per il 28 febbraio scorso che avrebbe dovuto riunire attorno allo stesso tavolo i commissari prefettizi del comune di Lamezia Terme, il dirigente Salvatore Zucco e il Forum Territoriale del Terzo Settore Lametino-Reventino che include tutte le associazioni e gli enti che operano nel settore. Purtroppo però i primi due attori di questo importante meeting non vi hanno preso parte, lo ha reso noto in queste ultime ore Roberta Gigliotti del Progetto Gedeone, anima trainante del Forum. All’incontro, i commissari prefettizi e il dirigente hanno delegato la Responsabile Ufficio di Piano, Paola Amato e il personale dei servizi sociali.

Sono ben 88 le realtà associative che costituiscono il Forum e circa 5.000 i singoli aderenti, a fronte di questo cospicuo numero di base l’ente ha messo in evidenza l’emergenza di un proprio diretto coinvolgimento all’interno della pubblica amministrazione: una partecipazione che, come previsto dalla Riforma degli Enti del Terzo Settore, consenta allo stesso Forum di assumere un ruolo attivo nella co-programmazione, nella co-progettazione e nella co-gestione per il sociale.

Nonostante la delusione del 28 febbraio, il Forum non ha arrestato la propria tabella di marcia tant’è che proprio nel corso della scorsa settimana si è impegnato a rafforzare la rete e nel sollecitare la necessità dell’attuazione della Legge 328/2000, “Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali”.

Sotto la guida della portavoce Graziella Catozza, la rappresentanza del Forum Territoriale del Terzo Settore Lametino-Reventino, costituita dal presidente dei garanti Antonio Mangiafave, da Silvana Sacco, presidente “Anteas Lametia” e da Bianca Lillo, “Donne e Futuro”, ha preteso che vengano forniti chiarimenti in merito al ritardo, da parte dell’amministrazione, nella messa in funzione della Riforma. Ciò detto, i rappresentanti del Forum sottolineano che l’attività di programmazione non è ancora stata intrapresa e che è in atto, al momento, una fase di acquisizione dei dati prima dell’avvio. Alla luce di una simile situazione, però, il comune di Lamezia Terme ha fissato a sorpresa scadenze imminenti riguardanti l’attività di monitoraggio, è un lavoro assai complesso e importante, attraverso il quale il Forum Territoriale cercherà di individuare al suo interno le competenze eminenti, proponendoli per ciascuna categoria social, obbligatorio anche per l’accesso ai fondi pubblici da parte delle associazioni. Sul punto è intervenuta la Catozza, chiarendo come sia “essenziale che ci sia un dialogo per la gestione e la valorizzazione della vita dei cittadini la legge conferma che noi dobbiamo essere presenti come rappresentanza, invece la sensazione, allo stato attuale, è ancora di essere tagliati fuori”. Contestualmente, Roberta Gigliotti ribadisce, a mezzo di una nota stampa, che “è in atto una campagna di sensibilizzazione mirata a stabilire nuove alleanze per portare avanti le istanze dei più deboli. Il 2 marzo 2018, per la prima volta, il Forum Territoriale del Terzo Settore Lametino-Reventino ha incontrato i sindacati di categoria, presso la Biblioteca Comunale di Lamezia Terme. A prender parte alla riunione, voluta dal Terzo Settore: Zannino CISL, Scalise CGIL, Mastroianni UIL. Anche loro saranno attori della Riforma. Si è così avviata una collaborazione su alcune problematiche sociali, affinché, attraverso un preventivo lavoro comune, queste siano rappresentate con maggior forza sui tavoli amministrativi. Tra le questioni affrontate anche quella relativa alla carenza di personale nell’ambito dei servizi sociali dei comuni, un vuoto che, inevitabilmente, rallenta le procedure”.

 Redazione

Articoli Correlati

Il lametino Raffaele Mazza insignito con il Premio Canaletto

Il lametino Raffaele Mazza insignito del Premio Canaletto

Decisamente orgoglioso dei successi ottenuti in campo nazionale e internazionale grazie al suo mirabile talento, l’artista Lametino Raffaele Mazza

Read More...
L’Italia dopo il 4 marzo e lo scenario internazionale in un incontro di Cantiere Laboratorio

L’Italia dopo il 4 marzo e lo scenario internazionale in un incontro di Cantiere Laboratorio

Il retto ordine sociale e la politica, l’agire di Cantiere Laboratorio, la politica nazionale e lo scenario internazionale; questi

Read More...
Salerno-Royal 1-3. Lamezia eccezionale vince anche a Salerno

Salerno-Royal 1-3. Lamezia eccezionale vince anche a Salerno

Si chiude con la Royal a saltellare ebbra di gioia accanto ai tifosi sugli spalti a festeggiare una vittoria

Read More...

Mobile Sliding Menu