Calabria Eventi&Cultura

Soveria Mannelli, avviata l’Officina della Cultura

Territori uniti sotto il segno della cultura

«Una struttura culturale e di sviluppo economico per tutto il territorio». Con queste parole il Sindaco di Soveria Mannelli Leonardo Sirianni ha presentato ai Sindaci del territorio i servizi che offre l’Officina della Cultura e la Digital Library del Reventino, finanziate con i fondi europei dalla Regione Calabria e inaugurata dalla precedente amministrazione.

Sirianni ha ribadito che l’Amministrazione Comunale ha avviato la struttura fino a fine anno, e si sta adoperando per promuovere un bando per la sua gestione. Il Vice Sindaco Mario Caligiuri ha evidenziato i profondi legami storici e culturali tra i Comuni del Reventino e del Savuto, aree tradizionalmente estranee ai fenomeni criminali. Mentre gli aspetti tecnici e i servizi sono stati illustrati nel dettaglio dai dirigenti e funzionari comunali.

I Sindaci hanno così avuto la possibilità di visitare la struttura che si estende per 1.000 metri quadrati e dove ci sono sale per riunioni, spazi di co-working, postazioni telematiche, attrezzature fotografiche ed una copisteria, archivi digitali ed altri servizi.

I Sindaci

Anna Maria Cardamone, Sindaco di Decollatura: «un’opera così importante deve avere ricadute efficaci e concrete per tutto il territorio, anche per frenare lo spopolamento».

Felice Molinaro, Sindaco di Serrastretta, sebbene non coinvolto originariamente nel progetto, ha espresso la sua disponibilità a collaborare attivamente per valorizzare della struttura. In particolare, si è dichiarato disponibile a mettere a sistema le risorse territoriali evidenziando l’importanza dell’iniziativa odierna, in assenza di strumenti ormai aboliti come le Comunità Montane.

Raffaele Pane, Sindaco di Scigliano e rappresentante dell’area del Savuto, ha proposto la creazione di un’app per tutta l’area, sviluppando quanto ha già realizzato nel suo comune. Inoltre ha proposto di pubblicizzare le attività di co-working.

In rappresentanza del Sindaco di Carlopoli, è intervenuto il Vice Sindaco Francesca Bartolotta che ha ricordato l’importanza del sito del monastero di Corazzo, evidenziando l’importanza dei legami culturali.

Per Amedeo Colacino, Sindaco di Motta Santa Lucia, sono maturi i tempi per la fusione dei comuni, evidenziando l’importanza della telematica per favorire questi processi. In tale quadro, l’Officina della Cultura e della Creatività potrebbe rappresentare la sede simbolica di un futuro municipio intercomunale. Inoltre ha proposto la gestione della struttura a livello intercomunale, anticipando la sua disponibilità.

Serafino Paola, Sindaco di Conflenti, ha evidenziato l’utilità della struttura anche per i cittadini, le associazione, le aziende e soprattutto per i giovani imprenditori del proprio comune, sottolineando altresì la funzione unificante della cultura.

Alla riunione era presente, tra gli altri, anche il Presidente del Consiglio Comunale Angelo Sirianni. La riunione si è conclusa prendendo atto delle proposte e delle disponibilità evidenziate che verranno presto formalizzate. La struttura è già operativa e nei prossimi giorni proseguiranno le attività di informazione e animazione. La comunicazione dell’evento è stata curata dalle Associazioni Liberi.TV e Fiore di Lino con la collaborazione dell’emittente ST Television.

Pubblicità

Pubblicità