Stagione AMA Calabria: Edoardo Siravo e Pollice salutano il pubblico

In Eventi&Cultura On
- Updated
Edoardo Siravo AMA Calabria

Un’altra stagione teatrale è giunta ai titoli di coda. Con lo spettacolo L’uomo dal fiore in bocca e altri strani casi AMA Calabria ha salutato il proprio pubblico. Un arrivederci al prossimo autunno.

 

Il punto sulla stagione AMA Calabria di Francescantonio Pollice

Francescantonio Pollice ha ripercorso le tappe valicate da AMA Calabria in questi anni di stagione teatrale, non lesinando ringraziamenti personali come quelli indirizzati all’ultimo primo cittadino della città Paolo Mascaro «primo sindaco sempre presente e pagante», come ha tenuto a specificare Pollice.
Il direttore artistico ha traversato con i ricordi le difficoltà incontrate quest’anno dalla rassegna teatrale e musicale: le perenni incertezze che hanno aleggiato sulle strutture lametine e le difficoltà comunicative avute con i nuovi commissari.

Abbiamo vissuto «una stagione paradossale», ha sostenuto Francescantonio Pollice, concludendo però con un grande ringraziamento al pubblico che come al solito ha risposto in maniera forte e chiara alla proposta culturale di AMA Calabria. «Se la città ha risposto alla cultura, vuol dire che la città ha forza, che non è morta, che la città ha un futuro.» Un messaggio più che evidente in vista della stagione teatrale che verrà con il prossimo autunno.

L’uomo dal fiore in bocca e altri strani casi con Edoardo Siravo

Dopodiché il proscenio è passato allo spettacolo L’uomo dal fiore in bocca e altri strani casi, tratto dalle novelle del Nobel per la Letteratura Luigi Pirandello. Protagonista dello spettacolo Edoardo Siravo.
L’attore e regista teatrale, un habitué dei palcoscenici di Calabria, è stato protagonista di una miscellanea di alcune delle novelle più celebri dello scrittore e drammaturgo agrigentino.
In scena La tragedia di un personaggio, Piuma, Pubertà, La carriola, Da sé e L’uomo dal fiore in bocca (conosciuto anche come La morte addosso), un dramma tra i più belli e universalmente apprezzati del maestro siciliano

Spalleggiato egregiamente da Patrick Rossi Gastaldi, Stefania Masala e Gabriella Casali, Siravo ha dato vita a un dramma che sottolinea le meschinità e le ipocrisie proprie del genere umano, esaltando una volta di più, se mai ce ne fosse ancora bisogno, il genio di Pirandello.
Un ultimo appuntamento teatrale della stagione AMA Calabria che ha riservato vari spunti di riflessione sulla vita e le maschere che indossiamo o che talvolta ci tocca indossare.

Antonio Pagliuso
Foto Claudio Campanozzi e Maria Scaramuzzino

Articoli Correlati

Ruberto sollecita incontro tra commissari e consulta su Teatro Grandinetti

Ruberto sollecita incontro tra commissari e consulta su Teatro Grandinetti

Non avendo ricevuto ad oggi, nessun riscontro sull’incontro da noi richiesto, il consiglio direttivo della consulta delle associazioni si

Read More...
Carlo Tansi

Rischio sismico in Calabria, Tansi: “Affermare la cultura della prevenzione”

L'intervento di Carlo Tansi a "Buongiorno Regione" (altro…)

Read More...
Lamezia, Gianturco e Mastroianni: Urgono interventi nelle zone montane

Lamezia, Gianturco e Mastroianni: Urgono interventi nelle zone montane

“Da tempo segnaliamo i continui disagi per i cittadini che vivono nelle zone montane della città ma nulla di

Read More...

Mobile Sliding Menu