Attualità Politica

“Striscia la notizia, il campo Rom e i disastri dell’Amministrazione Mascaro”

L’esponente calabrese del movimento civico “Calabria al centro”, Rosario De Sensi, costante difensore degli interessi della collettività lametina, interviene in merito al servizio televisivo del noto programma “satirico” di Canale 5.

Rosario De Sensi
Rosario De Sensi

Una precisazione – esordisce De Sensi – mi è d’obbligo: con quale coraggio i consiglieri comunali, da anni incollati alle poltrone del potere, intervengono attraverso interviste e/o comunicati stampa sulle testate locali, dopo che la trasmissione di Striscia la notizia è arrivata sul nostro territorio, scoperchiando le pessime condizioni igienico-sanitarie e di vita del campo Rom di Scordovillo, oltreché di difficile convivenza nelle case popolari di “Ciampa di Cavallo” che, da orgoglioso e allo stesso tempo deluso (ahimè) cittadino di Lamezia Terme, viene spontaneo esclamare: per fortunata si è fermata lì.

Infatti, voglio ricordare i miei continui interventi in cui ho più volte sollecitato, insistentemente, una soluzione all’annosa vicenda del campo rom che, tra l’altro, è situato a soli trecento metri dall’ospedale lametino; per di più, ho chiesto attenzione non solo sui rom, ma su tutti i problemi che attanagliano la città da più tempo:

  • disoccupazione alle stelle, per non parlare di quella giovanile;
  • edilizia al palo; bagni pubblici chiusi e inutilizzabili da due anni;
  • villette e verde pubblico fatiscente;
  • strade zeppe di buche;
  • periferie abbandonate al loro destino;

insomma, una città in stato terminale.

Cenno a parte poi – continua De Sensi – merita la vicenda della Multiservizi che, anziché rappresentare il fiore all’occhiello tipica di una città europea, è ormai allo sbando, in cui vengono elargiti stipendi da capogiro ai vertici della stessa. Il Sindaco Mascaro, in campagna elettorale, aveva promesso l’immediata soluzione del campo Rom; da due anni però non solo non è stato capace di risolvere questo problema ma, addirittura, è stato in grado di azzoppare ancor di più l’intero territorio.

Naturalmente le colpe – conclude De Sensi – non sono tutte del primo cittadino lametino, visto che i consiglieri comunali anziché ascoltare i bisogni della collettività sono capaci soltanto di fare lo scaricabarile nei confronti del Sindaco; infatti unico scopo è quello di mantenere la propria poltrona. Spero pertanto in un’attenta riflessione degli elettori e lancio un appello ai consiglieri comunali: è arrivato il momento di svoltare o di mettersi da parte una volta per tutte.

Rosario De Sensi

Movimento civico “Calabria al centro”

Pubblicità

Pubblicità