Attualità Eventi&Cultura

Conclusa con successo a Lamezia la rassegna tematica “Polvere di stelle”

Il film “Bianca”, diretto e interpretato da Nanni Moretti, ha concluso con successo a Lamezia Terme la rassegna tematica “Polvere di stelle” (Il cinema è donna), diretta dal critico cinematografico Gianlorenzo Franzì e proposta dalle associazioni “Strade perdute” e “Cinema Grandinetti 1919”, presieduta da Francesco Grandinetti.

Accanto al protagonista Nanni Moretti: Laura Morante, Roberto Vezzosi, Remo Remotti, Vincenzo Salemme, Dario Cantarelli, Luigi Moretti, padre di Nanni.

Il film del 1984, costruito quasi ad episodi discostantisi dalla narrazione classica e ricco di metafore e significati che acquistano vita autonoma, racconta le vicende di Michele Apicella, personaggio paranoico ma apparentemente normale.

Professore di Matematica nella scuola “Marilyn Monroe”, Michele vive solo non essendo abituato alla felicità e rincorre un ideale di amore perfetto che lo induce a spiare e a scrutare nella vita degli altri indagando sui loro comportamenti specie su quello delle coppie di cui raccoglie i dati in schede conservate in un archivio. Michele controlla così il mondo intero nel tentativo di riportarlo a quello che ritiene essere l’ordine corretto. Nel frattempo avvengono strani omicidi nei quali vengono coinvolti alcuni suoi amici e vicini di casa e il commissario incaricato delle indagini inizia a interessarsi del professore, il quale accentua i suoi comportamenti nevrotici e ossessivi. Michele inizia una relazione sentimentale con Bianca, la nuova insegnante di Francese ma, per timore del disordine che potrebbe sconvolgere la sua vita, decide di mettere fine alla relazione. Sospettato dal commissario degli omicidi, dopo un farneticante monologo, Michele gli confessa i delitti commessi.

Il racconto, ritenuto quasi un giallo, si sviluppa in un clima drammatico stemperato dalle muciche e dalle canzoni “Insieme a te non ci sto più” di Caterina Caselli, “Il cielo in una stanza” composta e cantata “da Gino Paoli” e “Dieci ragazze per te” composta e cantata da Lucio Battista. Subito dopo il cineforum, condotto da Gianlorenzo Franzì che commenta criticamente il film in tutti i suoi passaggi proiettandoli nel periodo della produzione e illustrandoli alla luce delle istanze filmiche dominanti.

Prima di congedarsi dal pubblico, Gianlorenzo Franzì annuncia l’inizio di una nuova rassegna cinematografica previsto per martedì il 31 gennaio alle ore 18, sempre al teatro Grandinetti.  La rassegna, dal titolo Il cinema stonato, comprenderà 10 film che hanno come fil rouge una “stonatura”, ovvero qualcosa che ha fatto deviare le storie che raccontano dai normali binari come in Florence, storia della cantante realmente esistita più stonata della storia; o come in Joan Lui, declinazione della storia di Gesù scritta, diretta e interpretata da Adriano Celentano, fino allo straziante Room, passando per Reality di Matteo Garrone, fino a Mr Holmes e il mistero del caso irrisolto, al Boom di Vittorio De Sica e Giulietta degli spiriti di Federico Fellini. Quindi nuovamente i film saranno proiettati di martedì, preceduti dalla degustazione di un thè nel foyer del teatro, e seguiti, dopo la proiezione, dal commento di Gianlorenzo Franzì, critico cinematografico e ideatore della rassegna.

Foto di scena:

Polvere stelle - Bianca1

LINA LATELLI NUCIFERO

Pubblicità

Pubblicità