Cronaca

Polizia sventa tentato furto presso il bar della stazione: un arresto

Continua l’azione di controllo della Polizia di Stato contro il fenomeno dei furti e dei danneggiamenti alla stazione ferroviaria di Cosenza.

La Polizia di Stato, nell’ambito del piano straordinario di controllo del territorio, in sede di tavolo tecnico ed in esecuzione delle direttive impartite dal Questore Dr. Luigi LIGUORI, ha attenzionato da alcune settimane il fenomeno dei furti e dei danneggiamenti avvenuti nei locali della stazione ferroviaria di Cosenza, predisponendo mirati servizi.

In particolare, nella notte del 29 gennaio, il personale della Squadra Volante della Questura di Cosenza, durante un appostamento nei pressi della suddetta stazione ferroviaria, ha tratto in arresto ROSTAS Pintea Georgian cl 94, cittadino rumeno.

Gli uomini della Polizia di Stato notando, nel cuore della notte, un uomo che si era introdotto nei locali del bar della stazione ferroviaria, hanno provveduto immediatamente a chiudere le vie di fuga del bar, sul lato dei binari, sull’ingresso e da una finestra con i vetri infranti da cui probabilmente il reo si era introdotto.

Gli operatori di Volante della Polizia di Stato, facendo accesso al locale, hanno così sorpreso il ROSTAS intento a forzare la cassa; lo stesso aveva già prelevato e sistemato in delle grosse buste di plastica la merce esposta sugli scaffali.

L’uomo, circondato dagli operatori della Polizia di Stato, ha tentato invano la fuga ma è stato fermato e sottoposto a perquisizione personale dalla quale è emersa la detenzione di un coltello da punta e da taglio, poi debitamente sequestrato.

La merce rubata è stata in seguito restituita al proprietario del bar, giunto sul posto per constatare i danni.

Dai rilievi foto dattiloscopici effettuati presso gli uffici della Questura, è stato chiaro che il Rostas risulta già censito penalmente da precedenti di polizia per reati predatori. Alla luce dei fatti accaduti e degli elementi di reità raccolti dal personale della Polizia di Stato, il cittadino rumeno è stato quindi tratto in arresto per tentato furto aggravato e deferito per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

Pubblicità

Pubblicità