Cronaca

Vibo: Percepiva assegni sociali dall’Inps ma viveva da anni in Argentina, denunciato

La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Vibo Valentia ha scoperto una truffa da circa 50 mila euro ai danni dell’Inps.

Le indagini della Guardia di Finanza della Compagnia di Vibo Valentia hanno permesso di accertare che un soggetto, stabilmente residente in Argentina dal 2003, nel 2005 ha fittiziamente trasferito la propria residenza in provincia di Vibo Valentia con il preciso fine di richiedere, e successivamente ottenere, gli assegni sociali dell’Inps. Assegni che, per essere erogati, tra i vari requisiti, richiedono la residenza effettiva, stabile e continuativa per almeno 10 anni nel territorio nazionale.

Dalle investigazioni è emerso come il soggetto, stabilitosi in Argentina, abbia fatto ritorno in Italia solo sporadicamente, permanendo sul territorio nazionale per brevi periodi di tempo. Ciononostante, negli anni dal 2007 al 2016, ha indebitamente percepito la somma di circa 50.000 euro frodando di fatto l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale.

Le Fiamme Gialle hanno dunque deferito l’autore della frode alla Procura della Repubblica per il reato di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, richiedendo l’applicazione della misura cautelare reale del sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente delle somme indebitamente percepite.

Pubblicità

Pubblicità