Sport

Volley: SuperLega, Latina cede con Milano in 3 set

La Top Volley chiude la stagione regolare della Superlega UnipolSai con la sconfitta casalinga in tre set sulla Revivre Milano.

Top Volley Latina-Revivre Milano 0–3 (22-25, 23-25, 23-25)

Una sconfitta che la pone all’undicesimo posto in classifica, scavalcata da Molfetta, e quindi rincontrerà Milano negli ottavi del torneo che dispenserà un posto in Europa. Sono stati gli ace, ben 11 di cui 4 dell’Mvp Skrimov, a mettere in crisi il gioco dei pontini.

Luca Monti schiera Sbertoli al palleggio e Adamajtis opposto, De Togni e Galassi centrali, Hoag e Skrimov schiacciatori, Cortina libero. Daniele Bagnoli risponde con Sottile in regia e Fei opposto, Rossi e Gitto al centro, Maruotti e Klinkenberg di banda, Ishikawa libero.

Latina-Milano

Inizia bene Milano con Skrimov (due ace e un muro) che si porta 10-16, con Maruotti riduce lo svantaggio fino al 19-20, ma un ace di Skrimov sul 20-23 spegne le mire dei locali con la chiusura sul 22-25. Secondo set in equilibrio con Klinkenberg (due muri e un ace) che porta avanti Latina 14-12, i lombardi ribaltano in fretta, ma Fei riporta avanti i pontini 19-17, un ace di De Togni ribalta 19-20, poi Skrimov allunga 21-24 che chiudono 23-25.

Bagnoli schiera Quintana e Penchev nel terzo set e si porta sul 6-0, Milano recupera sull’8-7 e poi con due ace di Hoag 12-12, è lo stesso canadese ad allungare 16-19, Maruotti pareggia 19-19, ma nel finale Tondo chiude 23-25.

Le diagonali iniziali con Milano, Sbertoli-Adamajtis, De Togni-Galassi, Hoag-Skrimov, Cortina libero e Latina Sottile-Fei, Rossi-Gitto, Maruotti-Klinkenberg, Ishikawa libero.

Latina-Milano

Contrattacco di Skrimov (2-3), ace di Skrimov (3-5), contrattacco di Maruotti (6-6), muro di De Togni (6-8), ace di De Togni e contrattacco di Skrimov, 8-12 e Bagnoli ferma il gioco. Muro di Skrimov (8-13), ace di Skrimov (10-16), due contrattacchi di Maruotti, 16-19 e timeout Milano. Contrattacco di Fei (17-19), pipe di Maruotti (19-20), dentro Rudi e Penchev, sul 20-22 i pontini fermano il gioco. Ace di Skrimov (20-23), dentro Quintana per alzare il muro e Monti chiede tempo e Adamajtis chiude il set 22-25.

Rossi di prima intenzione apre il secondo set (1-0), muro di Klinkenberg (5-3), muro di Hoag e ace di Sbertoli (6-7), ace di Klinkenberg (9-8), primo tempo di Galassi (10-11), contrattacco di Fei e muro di Klinkenberg (14-12), ace di Galassi e contrattacco di Hoag (14-15) dentro Penchev, contrattacco di Fei (17-16), contrattacco di Fei, 19-17 e timeout richiesto da Milano. Contrattacco di Skrimov e ace di D Togni, 19-20  con Bagnoli che ferma i gioco. Errore di Maruotti, 21-23 e i pontini chiedono tempo. Pipe di Skrimov (21-24), dentro Quintana e Rudi, muro di Gitto, 23-24 e Monti chiede tempo. Si torna in campo con un contrattacco di Adamajtis per il 23-25.

Latina-Milano

Terzo set con Quintana e Penchev, contrattacco di Penchev e ace di Sottile (3-0), dentro Tondo (infortunio a De Togni), muro di Fei, 4-0 e timeout richiesto da Milano. Errore di Tondo e pipe di Maruotti  (6-0), muro di Skrimov e contrattacco di Adamajtis (6-3), ace di Skrimov e muro di Tondo, 8-7 e tempo richiesto da Latina. Errore di Hoag (11-8), doppio ace di Hoag (12-12), contrattacco di Maruotti (16-14), errore di Fei, primo tempo di Galassi, contrattacco di Hoag (16-18), dentro Gitto, contrattacco di Adamajtis, 16-19 e Bagnoli chiede tempo. Contrattacco di Fei e Maruotti, 19-19 e Monti ferma il gioco. Dentro Rudi, muro di Tondo (21-23), muro di Penchev (23-23), ace di Tondo che chiude la gara 23-25.

Le dichiarazioni

Daniele Bagnoli: “Al di la delle assenze e della stanchezza, abbiamo giocato la nostra paggiore partita da quando sono qui. Questo è un campionato dove nessuna squadra ci tiene a perdere, se non scendi in campo con la giusta determinazione perdi”.

Todor Skrimov: “Ci tenevamo a finire con una vittoria, poi è arrivato un 3-0 che forse è da due anni che rincorrevamo. Ora ci prepariamo per il torneo per fare il nostro meglio e puntare ad un posto in Europa”

Danilo Cortina: “Abbiamo concludi una stagione con molti bassi e pochi alti con questa vittoria che ci dà morale per continuare. Una gara che alla fine ha premiato che ha avuto più voglia”.

Pubblicità

Pubblicità