Calabria Sport

Volley: Verona espugna il Pala Valentia in tre set

La 23° giornata della SuperLega UnipolSai, la 10° del girone di ritorno, ha visto la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia affrontare la Calzedonia Verona al Pala Valentia. Match finito 0-3 per gli scaligeri.

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Costa 6, Coscione 4, Marra (L), Geiler 6, Izzo, Michalovic 10, Barreto Silva 4, Barone 4, Alves Soares 4, Maccarone, Diamantini 2, Rejlek 6. Non entrati: Corrado, Torchia (L2). Allenatore: Kantor

CALZEDONIA VERONA: Zingel 6, Kovacevic 16, Paolucci, Lecat 1, Ferreira, Giovi (L), Baranowicz 1, Djuric 13, Anzani 12, Randazzo 9. Non entrati: Frigo (L2), Mengozzi, Stern. Allenatore: Grbic

ARBITRI: Cesare e Zavater

NOTE: spettatori 1100, durata set: 25’, 26’, 38’. Tot. 89’.

La Calzedonia Verona espugna il Pala Valentia sconfiggendo la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia con il punteggio di 0-3. La squadra di Nikola Grbic gioca con autorità soprattutto nel corso dei primi due set contro una compagine giallorossa apparsa un po’ contratta (la squadra di Kantor proveniva dal match giocato giovedì sera a Piacenza). Lotta serrata nel terzo set dove i padroni di casa sono stati bravi ad annullare ben cinque palle match, ma alla sesta è stato Uros Kovacevic (Mvp della partita) a chiudere i conti e a dare il punto della vittoria agli scaligeri. Al fischio d’inizio confermate le formazioni della vigilia: Tonno Callipo in campo con Coscione-Rejlek, Barone-Costa, Barreto Silva-Geiler, Marra libero. Calzedonia con Baranowicz-Djuric, Anzani-Zingel, Randazzo-Kovacevic, Giovi libero. Verona parte a razzo e si porta subito avanti 0-4, Kantor chiama subito time-out e la Tonno Callipo accorcia 3-6. Ma Verona è implacabile e si porta avanti sul 3-10. Il set sembra ormai andato perso per i giallorossi che ritrovano l’abbrivio portandosi solamente ad un punto dagli ospiti sul 14-15 con il muro vincente di Costa. Ma Verona torna a ruggire e trova l’allungo decisivo che porta la squadra di Grbic alla conquista del set 19-25 dopo l’errore al servizio del neo entrato Michalovic. Maggiore equilibrio ad inizio secondo set, ma Verona trova un break terrificante con il turno in battuta di Anzani. Gli scaligeri arrivano fino al 10-18 con una Tonno Callipo in netta difficoltà. Passata la doccia fredda, gli uomini di Kantor iniziano nuovamente un tentativo di rimonta portandosi fino al 16-21. I punti di vantaggio da colmare però sono troppi e nel finale Verona amministra e trova l’attacco vincente con il neo entrato belga Lecat che trova il punto del 21-25. Ad inizio terzo set in campo ci sono Thiago Alves e Michalovic al posto di Barreto Silva e Rejlek. Lo slovacco gioca un gran terzo set (alla fine della partita sono 10 i punti realizzati con il 53%) e trascina i suoi insieme alla buona prestazione dello stesso neo entrato martello brasiliano. Geiler a muro trova il break dell’8-6, la partita si gioca punto a punto con le due squadre che si rincorrono sempre. Verona è guidata da un Kovacevic che nei momenti decisivi mette a terra palloni pesantissimi, mentre nella Tonno Callipo cresce la consapevolezza di poter rientrare in partita. Si arriva fino al 23-24, Barone sale in cattedra insieme a Michalovic e i giallorossi rispondo colpo su colpo ai tentativi degli scaligeri. Pallone su pallone si arriva fino al 30-30, poi viene chiamato fallo a Michalovic (pallone fuori asta) dopo un prodigioso recupero difensivo dello slovacco. Kovacevic si esalta e nel finale trova l’ennesimo mani e fuori che mette fine alla strenua resistenza dei giallorossi. Il serbo chiude il match con 16 punti e il 54% in attacco.

Manuel Coscione (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Peccato per come abbiamo approcciato la partita, non e’ facile recuperare quando sei sul 3-10. Siamo stati molli e disattenti, siamo riusciti a rientrare, ma non è bastato. Abbiamo fatto sprazzi di buona gara, soprattutto nel terzo set dove volevamo allungare la partita. Stasera c’è rammarico perché forse stasera non siamo riusciti a dare il nostro 100% abituale”

L’intervista al capitan Coscione nel post-gara è disponibile in versione completa sul canale youtube della squadra giallorossa.

Michele Baranowicz (Calzedonia Verona): “E’ stato un terzo set durissimo, una vera e propria maratona come con Trento. Era difficile ripartire dopo il 3 a 0 subito con Trento, però questa volta siamo stati bravi e l’abbiamo portata a casa. Abbiamo dominato i primi due set, nel terzo siamo partiti con il freno a mano tirato, ma siamo stati bravi. Questo sono tre punti importantissimi e adesso la testa è già al lavoro che ci aspetta in questa settimana”.

 

Pubblicità

Pubblicità